Nato a Ferrara, ha 60 anni. Laureato in Giurisprudenza, è deputato dal 2001. Figlio di un partigiano cattolico poi eletto in Parlamento con la Dc, Franceschini viene dalla Margherita è stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio nei governi di Massimo D’Alema e Giuliano Amato. Nel governo di Enrico Letta, è stato ministro per i Rapporti con il Parlamento. Nei governi di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni è stato ministro alla Cultura. È stato capogruppo dell’Ulivo alla Camera, vicesegretario del Pd e poi dal 2009 segretario dopo le dimissioni di Walter Veltroni. L’anno dopo ha perso le primarie, sconfitto da Pierluigi Bersani. La sua corrente – Areadem – è stata fondamentale negli equilibri interni al partito sia quando ha sostenuto lo stesso Bersani, che quando si è alleata con Matteo Renzi. Dal 2018 è promotore del dialogo con i 5 stelle. Riprende la delega al Turismo, che la Lega aveva affidato al ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Patuanelli prende il posto di Di Maio al Mise: “Continuità col suo lavoro”. E su Alitalia: “Vorrei essere l’ultimo a occuparmene”

next
Articolo Successivo

Governo, D’Uva: “Al Senato numeri certi. Per Lega ci sono traditori nel M5s? Facciano i nomi”

next