Nato a Roma, ha 42 anni, è sposato e ha due figli. Attuale viceministro all’istruzione, è stato professore ordinario di Economia politica all’università di Pretoria in Sudafrica. Ha una laurea in Storia del pensiero politico ed economico moderno presa a Tor Vergata. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Scienze politiche all’Università di Siena. Tra il 1997 e il 2000 ha fatto l’assistente parlamentare (a titolo gratuito) per Antonio Di Pietro. A gennaio 2018 ha annunciato la sua candidatura con il Movimento 5 stelle e, prima delle elezioni politiche, è stato inserito nel “governo dei sogni” di Luigi Di Maio come ministro per lo Sviluppo economico. Nel marzo successivo è stato eletto con il 36,65% dei voti nel collegio uninominale di Roma-Torre Angela. A luglio 2018 ha nominato suo segretario particolare l’ex inviato de le Iene Dino Giarrusso, che ha lasciato l’incarico a maggio scorso dopo essere stato eletto eurodeputato con il M5s. La sua storia di docente universitario in Sudafrica era stata raccontata nel 2016 da ilfattoquotidiano.it.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, Patuanelli prende il posto di Di Maio al Mise: “Continuità col suo lavoro”. E su Alitalia: “Vorrei essere l’ultimo a occuparmene”

next
Articolo Successivo

Governo, D’Uva: “Al Senato numeri certi. Per Lega ci sono traditori nel M5s? Facciano i nomi”

next