";

/ Cronaca

di Ilaria Lonigro | 25 aprile 2018

25 aprile, il mistero irrisolto della morte del capitano Pippo: il più valoroso “troppo indipendente” rimasto senza medaglie

Manrico Ducceschi è tra i primi ad entrare nella Milano liberata. Per anni, sull'Appennino, ha guidato la formazione tra le più forti nella quale accoglieva tutti (carabinieri, monarchici, comunisti) purché non parlino di politica. Rifiuterà sempre la tessera Anpi per paura dell'egemonia del Pci. A 28 anni lo trovano morto impiccato in casa, a Lucca. E tra manomissioni della scena del delitto, archivi trafugati, traffici di armi e perfino amori sofferti il suo "suicidio" è ancora un giallo

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×