Aggiornato alle 9:21 - 20/03/2019
Direttore testata online: Peter Gomez

Il fatto quotidiano

Arrestato il presidente dell’Assemblea capitolina
Marcello De Vito (M5s) accusato di corruzione

Il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito (M5s) è stato arrestato dai carabinieri. L’accusa è corruzione. L’inchiesta è quella sulla costruzione dello stadio della Roma, in cui sono già stati coinvolti il costruttore Luca Parnasi e l’avvocato Luca Lanzalone, prima consulente dei Comuni di Livorno e Roma e poi presidente dell’Acea. Proprio da Parnasi, secondo l’ipotesi accusatoria, De Vito avrebbe ricevuto “elargizioni”. In cambio – secondo la Procura – ha favorito il progetto del nuovo maxi-impianto sportivo. L’indagine riguarda però anche la costruzione di un albergo a Trastevere e la riqualificazione di un’area degli ex Mercati generali di Roma Ostiense

di F. Q.

Grandi eventi sportivi: come organizzarli in modo efficiente e risparmiando

La soluzione di Rossella Bussetti, protagonista da oltre trent’anni del mondo eventi

Elezioni Basilicata, la candidata leghista
Russo blocca il comizio e risponde ai
contestatori: “Io sono fascista!” – video

Pachino, nuova protesta degli agricoltori
“Rovinati da prezzi e maltempo. Politica?
Nessuno ha fatto nulla. Non votiamo più”

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×