Aggiornato alle 8:28 - 19/06/2018
Direttore testata online: Peter Gomez

Il fatto quotidiano

Merkel-Conte: “Rafforzare le frontiere esterne”
Dietro l’accordo c’è l’Unione delle debolezze

Dopo la Francia, sul fronte migranti Conte incassa anche l’appoggio della Germania: la priorità numero uno è potenziare Frontex, tutelare le frontiere esterne e collaborare con Roma. Il premier italiano arriva dalla Merkel che la cancelliera ha appena disinnescato l’insidia portata al suo governo dal ministro dell’Interno, il bavarese Horst Seehofer: ok al piano sull’immigrazione del ‘Salvini di Monaco’, ma nel quadro di un accordo sul diritto d’asilo a livello europeo; no all’avvio automatico dei respingimenti alle frontiere tedesche. In questo quadro la stretta di mano con l’omologo e la rivendicazione di relazioni “eccellenti”

di Giampiero Gramaglia

“Qui alla Nasa scienziati
straordinari. Ma tutto è
nato da un Commodore 64”

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×