Giustizia & Impunità - 28 Marzo 2020

Csm, le intercettazioni tra Fuzio e Palamara e l’audio mancante. L’ex pg a verbale: “Non sapevo degli incontri notturni per le nomine”

L'ex procuratore generale della Cassazione, costretto a farsi da parte dopo essere finito indagato nell'inchiesta della procura di Perugia, si difede davanti ai pm: " A Palamara non ho riferito nulla in più di quello che lui mi aveva ripetuto già altre volte". Intanto secondo la difesa dell'ex presidente dell'Anm esisterebbe una parte di quella conversazione che non è stata trascritta forse perché coperta dal fruscio. Parole che gli avvocati ritengono utili al loro assistito

Di A. Massari