Da oggi i lettori che ci seguono su Facebook possono leggere le notizie più importanti de ilfattoquotidiano.it sul Messenger di Facebook sia su PC che su smartphone.

Quali notizie

Per cominciare si potrà ricevere una selezione delle notizie più importanti e le ultim’ora.

Come ricevere le notizie

Basta mandare un messaggio e cliccare “inizia” nella chat della pagina del Fatto quotidiano o cliccare a questo link diretto https://m.me/ilFattoQuotidiano

Cos’è un bot

Il bot è un software avanzato (intelligenza artificiale) capace di interagire con l’utente, rispondendo in maniera automatica alle domande degli utenti.

Come funziona

Il bot (creato in collaborazione con la startup specializzata Noibot) invierà le ultim’ora de ilfattoquotidiano.it e gli articoli più importanti direttamente su Facebook Messenger. Potrete decidere voi quale contenuti ricevere, scegliendo solo le ultim’ora o le notizie più importanti della giornata e altre storie selezionate dalla nostra redazione.

Perché lanciare un nuovo servizio

Abbiamo scelto di lanciare il nostro bot su Facebook Messenger perché vogliamo interagire in modi differenti con la nostra community. Ci sembra un ottimo strumento, anche facile da usare, attivare e disattivare, con cui potete restare in contatto con le vostre notizie preferite.

Suggerimenti per le nuove funzionalità del bot

Il lavoro nei prossimi mesi sarà in fase sperimentale e siamo aperti ai vostri suggerimenti. Ogni consiglio sull’uso di questo nuovo strumento è ben accetto. E potete lasciare i vostri feedback nei commenti a questo articolo.

Ecco un mini-tutorial per attivare la ricezione delle notizie

Inizia

Attiva

Leggi

News su Messenger

Per disattivare

Grazie a tutti e buona lettura.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sul Fatto Aldo Busi contro “quella cagata pazzesca del voto per l’autonomia di Lombardia e Veneto”. In edicola oggi e domani

prev
Articolo Successivo

Sul Fatto del 29 novembre: le 57 leggi vergogna di Berlusconi dimenticate da Scalfari

next