/ Mafie

di F. Q. | 19 luglio 2017

Aemilia-bis, scrisse in una lettera al sindaco: ‘Si ricorda che mani ha stretto?’. Assolto, non fu minaccia mafiosa

Il gup di Bologna Alberto Gamberini ha stabilito che il fatto non sussiste per Pasquale Brescia, già imputato di Aemilia, e il suo legale Luigi Antonio Comberiati che consegnò la missiva il primo febbraio 2016. Brescia è stato però condannato a cinque mesi e 10 giorni per un’altra imputazione. Assolto invece l’ex autista del questore Domenico Mesiano, qui accusato di detenzione di munizioni da guerra. Due anni e 5 mesi per Giuseppe Giglio, ora collaboratore di giustizia

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×