Politica - 1 Ottobre 2020

“Liste del centrodestra sono piene di candidati della sanità”: le elezioni a Enna diventano un caso. L’Antimafia audirà il prefetto

Dopo le denunce della commissione regionale di Claudio Fava (che ha annunciato un'indagine dopo il voto), anche San Macuto interviene sulle amministrative della città siciliana, dove le liste a sostegno del centrodestra sono piene di medici e infermieri. La procura ha aperto un fascicolo, l'assessore regionale alla Sanità blocca i concorsi perché “potrà verificarsi che siano presenti nelle liste dipendenti del Servizio sanitario regionale". M5s: "In sostanza sta dicendo che il problema esiste”. Il dg dell'Asp locale (che è cognato dell'ex governatore Lombardo): “Trovo bizzarro che da un lato si chieda che la sanità stia lontana dalla politica e poi si pretenda che essa tenga conto del calendario della politica”

Di Manuela Modica