Società - 8 Aprile 2021

Sei incontri per ascoltare i giovani ‘zittiti’ dal Covid: in 500 si confronteranno online con un pedagogista sulle paure della loro generazione

L’idea è nata all’associazione “Montessori” di Brescia capitanata da Rosa Giudetti, con il primo appuntamento fissato al 9 aprile: Abbiamo deciso di realizzare un progetto che potesse non solo far fare da spettatori ai ragazzi, ma anche da attori, da protagonisti. Saranno loro ad animare gli incontri. In questa pandemia troppe volte gli adulti hanno preso decisioni importanti sull’esistenza degli adolescenti senza sentirli, costringendoli a subirle. Noi abbiamo pensato di ribaltare il canovaccio"

Di Alex Corlazzoli