Nato a Potenza, 40 anni, è segretario di Articolo 1 . È uno dei leader della scissione del Pd nel 2017, dopo mesi di tensione con la segreteria di Matteo Renzi. Inizia la sua carriera politica nella Sinistra Giovanile di cui era presidente nel 2007, con Fausto Raciti segretario. L’anno successivo Walter Veltroni lo vuole nei Giovani Democratici per creare la nuova organizzazione giovanile del Pd. Consigliere comunale con i Ds a Potenza da quando aveva 25 anni, tra il 2009 e il 2010 è stato assessore all’Urbanistica di Potenza. Poi comincia la scalata: prima coordinatore regionale del Pd della Basilicata. Poi coordinatore della campagna di Pier Luigi Bersani alle primarie del centrosinitra e alle elezioni politiche del 2013. Quindiviene eletto deputato e nominato capogruppo alla Camera. Incarico che lascia il 15 aprile 2015 in dissenso con la decisione del governo Renzi di porre la fiducia sulla nuova legge elettorale, l’Italicum. È tornato in Parlamento il 4 marzo 2018 con Liberi e Uguali.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, Patuanelli prende il posto di Di Maio al Mise: “Continuità col suo lavoro”. E su Alitalia: “Vorrei essere l’ultimo a occuparmene”

next
Articolo Successivo

Governo, D’Uva: “Al Senato numeri certi. Per Lega ci sono traditori nel M5s? Facciano i nomi”

next