/ di

Ricky Farina Ricky Farina

Ricky Farina

Filmmaker e aforista

Apparso tragicamente il 2 aprile del 1969, dopo un percorso scolastico accidentato si laurea in filosofia con una tesi su Cioran dal titolo “Esercizi di disperazione”.
Continua a esercitarsi nella disperazione con risultati alterni, a volte gli capita di essere persino felice e questo è fonte di turbamento.

Blog di Ricky Farina

Società - 14 settembre 2018

Cercasi amore disperatamente

Recentemente ho scoperto un poeta tedesco contemporaneo (ve lo farò conoscere più avanti) e ho letto un suo verso d’amore che mi ha colpito: “Che meraviglia essere egoisti”. Ecco che cosa è l’amore per me! Egoismo allo stato puro e al contempo meraviglia. Sempre nella stessa poesia il poeta si domanda “Che cos’è la felicità?” […]
Società - 5 settembre 2018

Fernando Arrabal, ho incontrato un patafisico

Che cos’è la patafisica? A che che cosa serve? Alfred Jarry parla di una scienza delle soluzioni immaginarie, Fernando Arrabal la descrive come la matematica del caos. La patafisica è assurda ma non irragionevole, rimescola le carte della nostra percezione, capovolge il mondo, dona un senso ulteriore, confonde le acque per salvarci dagli annegamenti, per toglierci […]
Società - 26 agosto 2018

Sono un guardone. Ho le pupille gustative

Il filosofo è colui che si meraviglia del mondo e si interroga su questa meraviglia, si meraviglia attraverso la contemplazione, i primi filosofi sono stati dei guardoni della natura. Anche Dio, per chi ci crede, è un guardone: “Attento che Dio ti vede”. Dio è anche un esibizionista, apre l’impermeabile del Creato per mostrarci il […]
Società - 19 agosto 2018

La mia vita è una vera pacchia. Reportage dal mondo di un privilegiato

In questo blog parlo spesso in prima persona, ad alcuni può sembrare un atto narcisistico, invece è solo una forma di umiltà: l’unica cosa che conosco sono i miei pensieri. Ora vi descrivo la vita di un privilegiato, la mia. La mattina punto la sveglia a casaccio, non ho impegni lavorativi di alcun tipo. Appena […]
Cultura - 6 agosto 2018

Buon compleanno, Andy Warhol! Sai che il mio sogno è essere intervistato da Magalli?

Ciao Andy – mi rivolgo a te come se fossi ancora vivo -, oggi fai 90 anni, ci pensi? Meglio non pensarci, tu che ami la bellezza e odii la morte, come fai a sopportare questo fenomeno che si chiama decrepitezza? Comunque per rincuorarti voglio dirti che ho una zia di 97 anni ancora arzilla […]
Società - 24 luglio 2018

Lo confesso: sono un radical chic

Lo confesso: sono un radical chic. Sono un liberale di sinistra e amo lo champagne, è la mia parte liberale che ama lo champagne. Tutte quelle bollicine dorate che vanno a solleticare il cielo e l’assoluto. Sono un liberale di sinistra e amo il caviale, il salmone e le ostriche, è sempre la mia parte […]
Cultura - 16 luglio 2018

Scrivere aforismi ascoltando Mozart

Sto ascoltando Wolfgang Amadeus Mozart in questo momento, la speranza è quella di diventare più intelligente, pare che la sua musica abbia degli effetti positivi sui neuroni. In effetti sto iniziando a sentire una specie di solletico cerebrale. Dato che mi presento a voi come “filmmaker e aforista“, penso che sia giusto provare a scrivere […]
Società - 7 luglio 2018

A Moni Ovadia non piace Roger Moore, su tutto il resto siamo perdutamente in sintonia

Che tempi! Getto il mio sguardo nel futuro dell’Italia e mi vengono i brividi, l’ipotesi di un trentennio leghista mi azzera la saliva, mi fa tremare, non di paura ma di orrore. In questi frangenti bisogna attaccarsi a qualcosa o a qualcuno, come dei naufraghi che non vogliono annegare, che sia il mare ad annegare […]
Società - 26 giugno 2018

Migranti: Believe è giovane, bello, forte, sorride. E crede

Sono un uomo felice, questo quasi mi spaventa. La felicità è essere fecondi e produttivi. Ogni giorno scrivo o faccio un film, ogni giorno sono fecondo, nulla dies sine linea. La mia felicità è inattaccabile, nemmeno le notizie sono in grado di scalfirla. La mia felicità è una forma di egoismo spalancato sul mondo, pronto ad […]
Cultura - 12 giugno 2018

Sogno una Repubblica fondata sulla poesia

Sogno una Repubblica fondata sulla poesia. Chi non ha mai scritto una poesia scagli la prima pietra. La poesia è un esercizio pericoloso. Ricordo Blanca, una bellissima spagnola di Bilbao; mi ero innamorato, studiava canto lirico a Milano. Oltre ad avere una bellissima voce aveva anche un bellissimo corpo e questo non guasta mai. Preferiva Giuseppe […]
Viganò, il vero problema della Chiesa non è Papa Francesco. Ma una concezione deviata del potere
Figli: lasciateli respirare, cammineranno meglio

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×