/ di

Loretta Napoleoni Loretta Napoleoni

Loretta Napoleoni

Economista

Sono un’economista ed ho lavorato a lungo in finanza a Londra e San Francisco. Da più di 20 anni studio il terrorismo e collaboro con governi ed organizazioni internazionali. Nel 2005 ho presieduto il gruppo di esperti sul finanziamento del terrorismo per la conferenza internazionale su terrorismo e democrazia organizzata dal Club de Madrid. Ho anche collaborato con con numerose forze dell’ordine, tra cui la Homeland Security statunitense, l’International Institute of Counter-Terrorism israeliano, la polizia catalana e l’esercito Turco. Ho insegnato alla Judge Business Schools di Cambridge e nel 2009 sono stata invitata come relatrice alla Ted Conference sui temi del terrorismo. Tra gli incarici attuali Faccio parte del comitato scientifico del think tank Fundaciones Ideas creata dall’ex primo ministro spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero, sono socia fondatrice di una società di consulenza Britannica che si occupa di terrorismo e pirateria e presidente di Food Freedom. Ho scritto molti libri tra cui Terrorismo SPA, Economia Canaglia e Maonomics, sono tradotta in 18 lingue, incluso l’arabo ed il cinese. L’ultimo si intitola ISIS, lo stato del terrore, uscito in 20 nazioni. Sono editorialista per diverse testate straniere tra cui El Pais ed il Caffè, in Italia scrivo per il Venerdi della Repubblica ed il Fatto.it.(maggiori info su www.lorettanapoleoni.net)

Blog di Loretta Napoleoni

Economia Occulta - 16 settembre 2018

Lehman Brothers, salvando l’alta finanza abbiamo creato solo disuguaglianze

Questa settimana tra gli impuniti del crollo della Lehman Brothers c’è stato chi ne ha festeggiato l’anniversario perché per costoro sono stati dieci anni di grassa, basta ricordare che l’indice Standard & Poor durante questo periodo è salito del 325 per cento. L’alta finanza, dopo il crollo ha ricominciato a fare ciò che faceva prima, […]
Economia Occulta - 2 settembre 2018

Governo M5s-Lega ed Europa, perché dobbiamo preoccuparci di una possibile crisi?

A dieci anni dal crollo della Lehman Brother, i segnali di pericoli imminenti sui mercati finanziari continuano a essere ignorati. Prendiamo il caso dell’Italia. Basta fare due conti per rendersi conto che le cose vanno molto peggio di pochi anni fa, quando l’Europa è stata travolta dalla crisi del debito sovrano. Allora ci salvò Mario […]
Economia Occulta - 19 agosto 2018

Ponte Morandi, perché l’Italia decise di privatizzare. La vera storia di una tragedia assurda

Il crollo del ponte Morandi a Genova è una catastrofe da terzo mondo, impensabile nella terza economia di Eurolandia o in una nazione che far parte del G7. Eppure è successo. Quei cadaveri seppelliti sotto le macerie di un ponte che doveva essere antisismico, ma guarda caso non lo era, che avrebbe dovuto essere ricostruito, […]
Economia Occulta - 18 agosto 2018

Privatizzazione, quando e come è iniziata la (s)vendita del patrimonio pubblico

All’indomani della svalutazione del 1992 iniziano i nuovi saldi del patrimonio pubblico. Multinazionali angloamericane, ma anche francesi, arrivano in Italia per “fare shopping”: vanno in cerca di società, specialmente agroalimentari e di meccanica di precisione. Italgel, per esempio, viene aggiudicata alla Nestlè a 680 miliardi di lire contro una valutazione di 750. Ma anche i giganti […]
Economia Occulta - 5 agosto 2018

Flat tax e reddito di cittadinanza, gli italiani sapranno essere pazienti come gli inglesi con Brexit?

L’autunno nel vecchio continente sarà caldo, chissà, forse anche caldissimo. Due i temi più accesi che ci aspettano al ritorno delle vacanze: la Brexit disfunzionale, e cioè il mancato accordo tra Londra e Bruxelles sulle relazioni future tra il Regno Unito e l’Unione Europea, e la legge finanziaria dell’Italia populista. Entrambi conficcano nel fianco dell’Unione […]
Economia & Lobby - 22 luglio 2018

Cosa c’è nel futuro di Fca? Se si sceglie la discontinuità è solo perché è impossibile imitare Marchionne

Terremoto estivo alla Fiat. Un fulmine a ciel sereno che nessuno aveva previsto. Sergio Marchionne è stato ufficialmente sostituito da Mike Manley, che gestisce il marchio Jeep da diversi anni. Alla Ferrari, che Marchionne voleva continuare a guidare oltre il 2019, anno i cui il suo mandato alla Fiat scadeva, è stato nominato Luis Camilleri. […]
Economia Occulta - 8 luglio 2018

Angela Merkel non vuole più i migranti. E in Europa torna l’idea di internare i diversi

Il 7 luglio quella che si considera la sinistra italiana, che tradotta in termini moderni è la componente liberal, progressista, anti-Salvini e così via del Paese, ha indossato una maglietta rossa per sensibilizzare alla crisi dei migranti l’altra fetta dell’Italia. Ma è evidente che il modo in cui l’attuale governo sta gestendo questa crisi in […]
Economia Occulta - 24 giugno 2018

Il tribalismo di Stato sta tornando. E bisogna fare attenzione

In 1984, il capolavoro distopico di George Orwell, il sistema si impadronisce del linguaggio e spoglia la lingua delle espressioni più poetiche trasformandola in un codice sempre più povero di vocaboli, una sequenza di slogan. Prima vittima di questo processo è la memoria storica, che viene costantemente riscritta. Con questo strumento il “regime” descrive guerre […]
Economia Occulta - 12 giugno 2018

Donald Trump e Kim Jong-un a Singapore, questo summit l’ha voluto Moon Jae-in

Incontro storico ed eccezionale quello di Singapore tra Donald Trump e Kim Jong-un, sotto tutti i punti di vista, dal bizzarro taglio di capelli e acconciatura dei due leader fino alla dichiarazione congiunta dell’accordo, una delle più vaghe nella storia moderna. Evento assolutamente mediatico, migliaia di giornalisti, fotografi e cameramen hanno rimbalzato immagini e frasi attraverso […]
Mondo - 10 giugno 2018

Usa-Corea del Nord a Singapore, Trump ha una vaga idea dei poteri di Kim Jong-un?

Questo fine settimana al G7 Trump ha chiaramente fatto capire che l’incontro con gli storici alleati degli Stati Uniti non lo interessava, anzi era una sorta di scocciatura diplomatica. Irritato dal una frase di Justin Trudeau, ha fatto saltare l’accordo sul commercio e non ha firmato il comunicato congiunto, lasciando tutti di stucco. Il presidente era […]
Governo M5s-Lega ed Europa, perché dobbiamo preoccuparci di una possibile crisi?

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×