/ di

Marco Brando Marco Brando

Marco Brando

Giornalista e scrittore

Marco Brando è nato a Genova Sampierdarena nel 1958 (è quindi calcisticamente doriano, sebbene tendenzialmente agnostico su questo fronte e su altri più impegnativi), è cresciuto alla Spezia e ha frequentato l’università a Pavia. Giornalista dal 1982, ha lavorato oltre 16 anni all’Unità, dove è diventato inviato e ha seguito, tra l’altro, tutta l’inchiesta “Mani Pulite”. Dopo altre esperienze professionali, nel 2000 è emigrato – controcorrente – dall’allora sedicente Padania alla Puglia, con l’apertura a Bari del dorso di cronaca pugliese del “Corriere della Sera”, il “Corriere del Mezzogiorno”. Per vendicarsi dell’accoglienza (benevola) riservatagli dai pugliesi, nel 2006 ha pubblicato il libro Sud Est. Vagabondaggi estivi di un settentrionale in Puglia (Palomar, Bari), con prefazione di Franco Cassano (il sociologo). Nel 2008 ha pubblicato Lo strano caso di Federico II di Svevia. Un mito medievale nella cultura di massa, con prefazione e postfazione di due medievisti, Raffaele Licinio e Franco Cardini (Palomar, Bari). Nel 2019 è uscito L’imperatore nel suo labirinto. Usi, abusi e riusi del mito di Federico II di Svevia, con prefazione e postfazione dei medievisti Giuseppe Sergi e Tommaso di Carpegna Falconieri (Tessere, Firenze). Dall’aprile 2007 vive e lavora di nuovo a Milano, dove ha fatto il caporedattore centrale di City, quotidiano free press del gruppo Rcs. In seguito alla chiusura del quotidiano, da aprile 2012 a luglio 2018 è stato caposervizio del settimanale Nuovo di Cairo editore. Attualmente è un libero divulgatore di notizie relativamente obiettive, pensieri opinabili, battute sarcastiche e suggestioni varie. Poi si vedrà.

Qui c’è qualcosa su di lui

Blog di Marco Brando

Politica - 21 Giugno 2019

Ho letto tre definizioni di ‘pace’ e Salvini non ne rispetta nemmeno una

La brillante idea è venuta a una signora tedesca. Si chiama Beatrix von Storch e siede nel Bundestag, il parlamento federale della Germania, per l’AfD, un partito di estrema destra: nel corso delle ultime elezioni europee si è alleato con l’Europa delle Nazioni e della Libertà (ENF), formazione di partiti sovranisti cara a Matteo Salvini, […]
Cronaca - 14 Giugno 2019

Sea Watch, per Salvini la Libia è un posto sicuro. Ma lo sconsiglia agli italiani

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini – leader leghista nonché (vice)premier – sostiene che la Libia è un posto sicuro per i migranti. Così ha “ordinato” alla nave Sea Watch 3, che l’altro ieri ne aveva soccorsi 52 in mare, di riportare tutti in quel Paese. Ovviamente la nave non lo farà. “Se la nave illegale […]
Società - 23 Maggio 2019

Su quelli che hanno ancora bisogno di un domatore

“Il mussolinismo è dunque un risultato assai più grave del fascismo stesso perché ha confermato nel popolo l’abito cortigiano, lo scarso senso delle proprie responsabilità, il vezzo di attendere dal duce, dal domatore, dal deus ex machina la propria salvezza. La lotta politica in un regime mussoliniano non è facile: non è facile resistergli perché […]
Media & Regime - 14 Maggio 2019

Il giornalismo si sta suicidando? Tutto vero. La stampa libera è in via d’estinzione

È interessante Millennium di maggio, dedicato al tema “Perché la gente non crede più a stampa e tv”. Racconta di editori/imprenditori poco limpidi, di omologazione delle informazioni e di carenza di notizie degne di questo nome, di “gara” tra media e social network sul fronte di chi la spara più grossa (e più falsa), di […]
Cultura - 26 Aprile 2019

25 aprile, della Resistenza ho tanti ricordi. Eppure non c’ero nemmeno

Della Resistenza ho tanti ricordi, anche se io non c’ero. Ricordo quei signori che sulle montagne di Spezia e non solo avevano combattuto: li vedo ancora, sorridenti e a volte commossi, durante la Festa della Liberazione in piazza Concordia, il 25 Aprile. Con la banda che suonava “Bella ciao”. Mi parevano anziani quando avevo dieci […]
Mondo - 13 Aprile 2019

Libia, si rischia una nuova Siria. E l’Italia ci sta mettendo del suo

Il nostro Governo, guidato dall’evanescente e sorridente premier Giuseppe Conte, pensava che fosse bastato reggere il moccolo durante un bacino e una stretta di mano, a Palermo, tra i due boss rivali libici, Haftar e Sarraj. Sarebbe dovuto bastare per cosa? Per pacificare la Libia, Paese inventato dal colonialismo italiano nel 1911 e “pacificato” solo […]
Politica - 3 Aprile 2019

Il contratto di governo è solo un alibi. E ha gettato l’Italia nell’immobilismo

Nel film del 1959 La Grande guerra, diretto da Mario Monicelli e interpretato da Alberto Sordi e Vittorio Gassmann, Oreste Jacovacci (Sordi), dopo che una sentinella gli ha sparato senza chiedere prima la parola d’ordine, urla: “Ma che fai aoh, prima spari e poi dici chi va là?”. Sentinella: “È sempre mejo ‘n amico morto […]
Lavoro & Precari - 24 Marzo 2019

Caporalato, ascoltare Yvan Sagnet mi ha fatto capire quanto Marx sia attuale

Il lavoro nobilita l’uomo. È un modo di dire (qualcuno lo attribuisce a Darwin) che sentiamo ripetere da sempre. E Nobilita è il bel titolo del Festival della cultura del lavoro (promosso dalla business community Fiordirisorse e dalla testata SenzaFiltro), cui ho appena partecipato a Bologna. Qui ho incontrato Jean Pierre Yvan Sagnet, che mi […]
Cronaca - 16 Marzo 2019

Aldo Moro, 41 anni dopo il rapimento vedo in giro la stessa angoscia

Sono passati 41 anni dal rapimento di Aldo Moro. A chi all’epoca era già grandicello sembra quasi ieri; a chi oggi ha meno di 40 anni sembra qualcosa perso nella nebbia del tempo (come il Sessantotto, la Resistenza, le guerre mondiali, il Risorgimento e via degradando), ammesso e non concesso che ne abbia mai sentito […]
Società - 25 Febbraio 2019

Italiani fascisti o antifascisti? Tutti uguali, ieri come oggi. Il vero pericolo è l’ignoranza

“La matrice che genera tutti gli italiani è ormai la stessa … Nel comportamento quotidiano, mimico, somatico non c’è niente che distingua – ripeto, al di fuori di un comizio o di un’azione politica – un fascista da un antifascista“. Queste parole non sono state scritte oggi o ieri, bensì quasi 50 anni fa, il […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×