/ di

Mauro Armanino Mauro Armanino

Mauro Armanino

Missionario, dottore in antropologia culturale ed etnologia

Nato a Chiavari nel 1952. Già operaio e sindacalista della FLM a Casarza Ligure. Volontario in Costa d’Avorio, sostitutivo del servizio militare. Poi ordinato prete missionario presso la Società delle Missioni Africane di Genova. Sono stato cappellano dei giovani in Costa d’Avorio fino al 1990. Dopo alcuni anni a Cordoba in Argentina sono partito in Liberia per sette anni. Ho conosciuto la guerra e i campi di rifugiati. Al ritorno da questa esperienza sono rimasto in centro storico a Genova coi migranti e ho operato come volontario nel carcere di Marassi per gli stranieri di origine africana. Da oltre due anni mi trovo in Niger per un servizio ai migranti e nella formazione. Sono stati pubblicati alcuni miei libri dalla EMI, l’editrice missionaria (Isabelle, 5 nomi per dire Liberia, La storia si fa coi piedi). Con l’editrice Gammarò di Sestri Levante è uscito il libro-tesi La storia perduta e ritrovata dei migranti, per Hermatena (Bologna) ho pubblicato La nave di sabbia. Migranti, pirati e cercatori nel Sahel, Nomi di vento, La città sommersa. Il mondo altro dei migranti… i minatori del mare.

Blog di Mauro Armanino

Mondo - 15 luglio 2018

Niger: ‘todo cambia’, e lo si vede nel Sahel

Nella nota canzone di Mercedes Sosa, la ‘India’ argentina, aveva cantato con anticipo l’accaduto di questi anni a venire. E’ il tempo dei ‘mostri’, predetto da Antonio Gramsci che, dal carcere fascista, ha scritto nei suoi quaderni una profezia incompiuta. Un tempo che finisce e l’altro che tarda a venire. In questa penombra arrivano i […]
Mondo - 2 luglio 2018

Migranti, l’Europa alla deriva

Non ci lasceranno affogare. Le prime scialuppe di soccorso stanno già arrivando dal porto più vicino. I giubbotti salvagente e la gente esperta di mare. Ci salveranno tutti, incominciando dalle donne e dai bambini. Il naufragio era nell’aria da tanto tempo. I primi ad annunciarlo furono, come sempre, i poeti e i pazzi prima di […]
Mondo - 17 giugno 2018

Migranti, in Niger lo straniero è ancora un dio

“Mon étranger c’est mon Dieu” (“Il mio straniero è il mio Dio”). Lo affermava come un’evidenza un nigerino non pentito e la tradizione del suo popolo lo raccomanda senza ambiguità: Dio è uno straniero oppure lo straniero è lui stesso un dio. Non sapevano della via della seta cinese o delle vicende dell’Aquarius sulla via della […]
Mondo - 3 giugno 2018

Migranti, noi siamo Mamoudou. Ma siamo anche eroi senza documenti

Era passato dal Niger. Mamoudou Gassama avrebbe potuto scomparire da sconosciuto nel deserto o nel mare Mediterraneo, complice occasionale dei migranti. Poteva essere stato detenuto, derubato e rimandato nel suo nativo Mali in una delle qualsiasi frontiere che ha sfidato fino in Francia. Ve lo dicevamo che i Mamoudou arrivavano per salvarvi e non ci […]
Mondo - 20 maggio 2018

Il Niger della settima repubblica e le finzioni di un Paese inesistente

Sulle moto di Niamey si trasporta di tutto. Chi sta dietro carica uno specchio da salotto rinascimentale largo quanto le braccia oppure un vitello di medie proporzioni adagiato sul sedile . Fasci di legna, 4 o 5 bambini da portare a scuola con gli zaini colorati di rosa. Viaggia con una delle mogli che tiene […]
Mondo - 6 maggio 2018

Niger, un cavalcavia non basta a colmare l’abisso

“Per di più, tra noi e voi è stabilito un grande abisso: coloro che di qui vogliono passare da voi non possono, né di costì si può attraversare fino a noi”. Suona così l’estratto della nota parabola di Lazzaro nel Vangelo di Luca. Lui, mendicante alla porta del ricco senza nome e ignaro della sua […]
Mondo - 22 aprile 2018

Sahel, perfino la libertà di espressione è in vendita. Non resta che piantare un albero del pane

Magari non ne avremo il monopolio. Anche altre zone del mondo potrebbero vantare lo stesso primato. Comunque sia, nel Sahel, i mercenari si sentono come pesci nel deserto. Si definisce mercenario chiunque svolga un’attività al solo scopo di trarne un guadagno. A questo titolo le truppe, i militari reclutati con contratto per fare guerra alla […]
Mondo - 8 aprile 2018

Migranti, il Sahel è l’ultimo cimitero dei sogni

Quello di Lamine per esempio. Passato dall’Accademia di calcio in Costa d’Avorio e poi in quella del Ghana si è poi scoperto a giocare a guardia e ladri coi gendarmi algerini. Lui, da centrocampista, si è trasformato in manovale nei cantieri della capitale. Lamine si nasconde alle forze dell’ordine che fanno collezione di migranti da […]
Mondo - 25 marzo 2018

Niger, Johnson finito in galera mentre i falsari europei sono fuori

Johnson è uscito ieri di prigione dopo tre mesi di detenzione. Accusato di aver nascosto una macchina per fabbricare biglietti di banca clandestini. Nato ‘circa’ nel 1963 in Liberia, che ha lasciato nel 2007 per raggiungere il Gabon che in quel momento galleggiava sul petrolio. Passa poi nel Camerun, transita in qualche modo il Burkina […]
Mondo - 11 marzo 2018

Venditori di sabbia a buon mercato nel Sahel

Assieme al vento è quanto ci rimane. E non è poco, a pensarci bene. Ci siamo messi a vendere sabbia. Pura sabbia che cresce giusto sulle strade di Niamey e in tutto il Sahel delle carte geografiche dai colori da aggiornare. Da noi c’è pericolo ed è sconsigliato visitare, il bollino delle ambasciate è rosso […]
Francia, gaffe alla parata militare. I motociclisti della gendarmerie cadono davanti a Macron
Groenlandia, iceberg gigantesco incombe sul villaggio: evacuati i 169 abitanti di Innaarsuit

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×