papeete volante

Salvini è nei guai: indagato per i voli sugli aerei di Stato

L’inchiesta – Abuso d’ufficio il reato contestato dalla Procura di Roma Le carte al Tribunale dei ministri, che è competente per le indagini

Dite qualcosa di

Noi, detestando il potere, non invidiamo nessun politico. Ma, tra i politici che non invidiamo, quello che invidiamo di meno è Luigi Di Maio. È vero che se l’è cercata: nessuno l’ha obbligato nel 2017 a diventare il capo politico dei 5Stelle, poi a cumulare la carica con addirittura tre poltrone governative nel Conte1 (vicepremier, […]

l’intervista – Enzo Puro

“Magari Iv avesse la Bestia, il problema sono i giornalisti”

Ex Pd, oggi Italia Viva, è l’autore del famoso post anti-Formigli: “Squadristi siete voi che infangate le persone. Matteo? È un rivoluzionario”

l’intervista – Del Basso De Caro

“Renzi è un leader come Craxi, la politica ha bisogno di denaro”

Ex sottosegretario dem, è stato parlamentare del Psi e intervenne alla Camera nel ’93 in difesa del suo capo socialista

Milano

Lega, caccia ai 49 milioni: nuove gole profonde dai pm

Rimborsi elettorali – Una “fonte preziosa” avrebbe fornito elementi nuovi sul presunto riciclaggio del Carroccio. Attesi ulteriori testimoni

Commenti

Il peggio della diretta

Una Sardina sorridente: piazza contro salotto catodico

Come passa il tempo, e com’è profondo il mare. Sembra ieri che Beppe Grillo voleva aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, e ora c’è la ressa per entrare in una scatola di sardine. Piatto ricco mi ci ficco. Si vogliono impiattare tutti, da Potere al Popolo a CasaPound. E tutti vogliono mettere alla […]

Nordisti

Il “Modello Milano”: marketing politico da “Milano da bere”

Una caratteristica del tanto decantato “Modello Milano” è la pillola indorata. Non sapete ancora che cos’è il “Modello Milano”? Siete out, non capite nulla di glam e di brand, siete tagliati fuori dal place to be. Il “Modello Milano” è la più strutturata e fortunata operazione di marketing politico dai tempi della “Milano da bere”. […]

Un talk show seppellirà noi (e pure la verità)

“Non è il tempo per dividersi o per lasciarsi dividere”, dice il premier Conte nel suo intervento sulla riforma del fondo Salva-Stati di fronte a una Camera semideserta, soprattutto tra i banchi della maggioranza. E già viene da chiedersi: ma come si fa a tenere uniti i partner europei, se manco si riesce con quelli […]

Politica

il personaggio – Alessio De Giorgi

L’altro re del Giglio social (che fa gaffe pure offline)

Magari una bestia no, ma una bestiolina di sicuro. A capo della quale c’è Alessio De Giorgi, 50 anni nato a Genova ma “toscano nel cuore”, chiamato nel 2016 a Palazzo Chigi per guidare la comunicazione digitale di Matteo Renzi e oggi del suo nuovo partito, Italia Viva. Ieri ha provato a difendersi da chi […]

L’intervista – Antonio Saccone

“Con la mia legge soldi pubblici anche a Open”

Il senatore dell’Udc oggi in aula: un pdl per finanziare partiti e fondazioni

I pareri

Libertà di stampa. Le “lettere” della Casellati

Martedì vi abbiamo raccontato delle lettere che il direttore del Fatto Marco Travaglio e due colleghi giornalisti, Ilaria Proietti e Carlo Tecce, hanno ricevuto dall’avvocato della presidente del Senato Elisabetta Casellati. Si tratta di una raccomandata – nel caso dei due colleghi, recapitata direttamente a casa – che non contesta nel merito gli articoli, ma […]

Cronaca

Giustizia – Sebastiano Ardita

“Permessi ai boss, necessaria una nuova legge”

Il pm ascoltato in Antimafia sulle conseguenze della sentenza della Consulta

La testimonianza

Il pm Saieva: “Su Scarantino avevamo dubbi già nel ’94”

Deposizione – Il pg di Catania al processo sul depistaggio di via D’Amelio: “La Procura di Caltanissetta si spaccò, Ilda Bocassini ed io lo scrivemmo”

di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza

“Non fu legittima difesa”. Condannato gioielliere

Catania – Tredici anni per Guido Gianni: nel 2008 uccise due rapinatori e ne ferì un terzo colpendoli durante la fuga

Italia

L’Anticipazione

“Banca di Piazza Fontana, vedo un braccio umano”

Milano, 12 dicembre 1969 – In città in quei giorni niente luminarie, era il “Natale nero”. La ricostruzione nel libro PaperFirst da oggi in edicola

Ultimo round

Manzione senza requisiti: oggi si decide

L’udienza – Il Consiglio di Stato si esprime sulla legittimità della nomina voluta da Renzi

Askanews

Abete vuol licenziare 23 cronisti. L’esposto ai pm contro la sua ex

La crisi dell’agenzia oggi a Palazzo Chigi – Editoria

Mondo

Messico – Il cattivo tenente

Il capo dei Federali aveva un debole per i soldi del Chapo

García Luna come alto funzionario ha servito sotto due presidenti. Era l’artefice della lotta ai cartelli della droga

Com’è triste Parigi con la pensione a 64 anni

La riforma – Aumenti agli insegnanti, fondi per artigiani e agricoltori: ma sono tutti furenti e i sindacati si mobilitano

di Luana De Micco
Regno Unito

Londra, ultimi sondaggi: rischio Parlamento appeso

Urne aperte fino alle 22: Corbyn recupera su Johnson, il calvario Brexit si prolungherà

Cultura

Netflix

Quel colloquio in giardino tra Papi. La realtà è diventata una serie tv

Anthony Hopkins e Jonathan Pryce sono Ratzinger e Bergoglio (dal 20 sulla piattaforma)

Freschi di stampa

L’inventrice sexy, Lady Voltaire, Ada Byron: le top della scienza

Odifreddi racconta “Il genio delle donne” in 24 ritratti di signora, da Ipazia a Mirzakhani, prima medaglia Fields al femminile, da Curie a Levi-Montalcini

40esimo – Il 14 dicembre i Clash pubblicarono il capolavoro

1979, “London Calling”: anno in cui il punk nacque e morì

Quel maledetto sms della sera prima. “Dai Paul, proviamoci!”. Joe Strummer presagiva di non avere troppo tempo davanti, ma non immaginava che il countdown fosse agli sgoccioli. Così cercava di convincere il riottoso bassista, Paul Simonon, per una solenne reunion dei Clash alla cerimonia per l’insediamento nella Rock’n’Roll Hall of Fame. Gli altri, Mick Jones […]

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 11 Dicembre: Lega, trovati i soldi “riciclati fino al 2018”

next
Articolo Successivo

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 13 Dicembre: Subito all’opera i tre m5s passati alla lega

next