Basilicata

Indagati, condannati, prescritti

Potenza-Lauria, uninominale Camera – Nicola Benedetto (centrodestra)
Imputato per le inchieste sui rimborsi della Regione. Era nell’Italia dei Valori ed è stato assessore regionale nella giunta di centrosinistra

Matera-Melfi, uninominale Camera – Nicola Pagliuca (centrodestra)
Condannato dalla Corte dei conti a rimborsare 2mila euro per rimborsi non dovuti dai rimborsi della Regione. Imputato per truffa e peculato per la stessa inchiesta

Potenza-Lauria, uninominale Camera – Salvatore Caiata (M5s)
Indagato per riciclaggio in un’inchiesta su passaggi di fondi nell’ambito dell’acquisto di bar e ristoranti. Espulso dal Movimento, ma lui ha annunciato che proseguirà la sua corsa elettorale e non si dimetterà in caso di elezione.

Matera-Melfi, uninominale Camera – Filippo Bubbico (Liberi e Uguali)
Il tribunale di Roma lo ha segnalato alla Procura per la sua deposizione nel processo Mafia Capitale: sono stati trasmessi gli atti per valutare una falsa testimonianza

Collegio unico, plurinominali Camera – Vito De Filippo (Pd)
Condannato dalla Corte dei conti per rimborsi della Regione Basilicata non dovuti. Imputato per truffa e peculato per la stessa vicenda

Collegio unico, plurinominali Senato – Maria Antezza (Pd)
Condannata dalla Corte dei Conti al pagamento di 26mila euro circa per doppia indennità

Collegio unico, plurinominali Senato – Massimo Maria Molinari (PiùEuropa)
Imputato davanti alla Corte dei Conti per un buco da 18 milioni sul trasporto pubblico

Voltagabbana
Potenza-Lauria, uninominale Camera Guido Viceconte (centrosinistra)
E’ stato più volte eletto con il centrodestra, ha fatto parte di tre governi Berlusconi. Ora si candida con il centrosinistra

Hanno detto, hanno fatto

Collegio unico, plurinominali Camera – Luciano Cillis (M5s)
Nel 2009 si candidò alle Provinciali di Potenza nelle liste dell’Udeur, il partito di Clemente Mastella

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Salvini: “Elsa lesbica in Frozen? Preparano mondo al contrario. Voglio intervenire prima”

next