Sardegna

Indagati, condannati, prescritti

Cagliari, uninominali Camera – Ugo Cappellacci (centrodestra)
Condannato in primo grado a 2 anni e 6 mesi per il crac Sept. Condannato in appello dalla Corte dei conti a 220mila euro per il licenziamento del capo ufficio stampa della Regione. Corre anche nel collegio proporzionale della Sardegna Centro-Sud nelle liste di Forza Italia

Olbia, uninominali Camera – Giuseppe Fasolino (centrodestra)
La sua indennità da sindaco di Golfo Aranci fu pignorata per i debiti contratti nel tempo (circa 55mila euro)

Cagliari, uninominali Camera – Luciano Uras (centrosinistra)
Imputato nel processo sui rimborsi della Regione Sardegna

Nuoro, uninominali Camera – Franco Sabatini (centrosinistra)
Imputato nel processo sui rimborsi della Regione Sardegna

Sassari, uninominali Camera – Silvio Lai (centrosinistra)
Imputato nel processo sui rimborsi della Regione Sardegna

Sardegna Nord, plurinominali Camera – Francesco Baule (Noi con l’Italia)
Condannato alla Corte dei Conti per i danni alla Regione con l’accusa di aver creato una società-doppione

Sardegna Sud, plurinominali Camera – Giorgio Oppi (Noi con l’Italia)
Imputato per l’inchiesta Igea (società della Regione) in cui sono contestati agli indagati a vario titolo truffa, peculato,turbativa e voto di scambio. Imputato nel processo sui rimborsi della Regione Sardegna

Collegio unico, plurinominali Senato – Mauro Contini (Noi con l’Italia)
Ex sindaco di Quartu Sant’Elena, imputato per gli abusi edilizi allo stadio Is Arenas

Voltagabbana

Sardegna Sud, plurinominali Camera – Paola Pinna (Pd)
Parlamentare eletta con il M5s, poi è passata a Scelta Civica e infine al Pd

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Salvini: “Elsa lesbica in Frozen? Preparano mondo al contrario. Voglio intervenire prima”

next