Campania

Indagati, condannati, prescritti

Nola, uninominale Camera – Lorenzo Cesa (Centrodestra)
Ha confessato di aver raccolto tangenti per Prandini. Ai magistrati disse così: “Oggi mi sento più sereno e intendo svuotare il sacco…”. Per via di un mandato di arresto, fu latitante per due giorni. Il processo è finito nel nulla. Corre anche nel proporzionale nei listini Napoli Nord e Napoli Sud nelle liste di Noi con l’Italia

Pomigliano d’Arco, uninominale Camera – Vittorio Sgarbi (Centrodestra)
Una condanna definitiva per truffa ai danni dello Stato (assenteismo alla soprintendenza), una in primo grado per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale

Ponticelli, uninominale Camera  – Luciano Passariello (Centrodestra) 
Indagato per voto di scambio e traffico di rifiuti. Imputato a Cagliari per riciclaggio dei soldi di un condannato in primo grado per camorra. Corre anche nei listini proporzionali di Napoli per Fratelli d’Italia

Avellino, uninominale Camera  – Pietro Foglia (Centrodestra)
Imputato nel processo sui rimborsi della Regione Campania

Casoria, uninominale Camera  – Nicola Marrazzo (Centrosinistra)
Imputato nel processo sui rimborsi della Regione Campania

Santa Maria Capua Vetere, uninominale Camera  – Gennaro Oliviero (Centrosinistra) 
Condannato dalla Corte dei Conti a restituire 30mila per le spese con i rimborsi della Regione

Avellino, uninominale Camera  – Angelo D’Agostino (Centrosinistra) 
Imputato in un’inchiesta per associazione a delinquere, corruzione, falso, abuso d’ufficio sulla produzione di certificati falsi per appalti pubblici

Salerno, uninominale Camera – Piero De Luca (Centrosinistra) 
Imputato per bancarotta per il crac  della società immobiliare ‘Ifil C&D’, coinvolta nel crac Amato (corre anche nel listino proporzionale del Pd a Caserta)

 Agropoli, uninominale Camera – Francesco Alfieri (Centrosinistra)
Imputato per omissione d’atti d’ufficio per aver lasciato a clan degli Zingari 3 case confiscate e sedi di proprietà del Comune

Napoli Nord, plurinominali Camera -Antonio Pentangelo (Forza Italia)
Condannato dalla Corte dei Conti per l’assunzione di alcuni staffisti

Napoli Sud, plurinominali Camera- Raffaele Topo (Pd)
Condannato dalla Corte dei Conti per i rimborsi della Regione Campania

Benevento-Avellino, plurinominali Camera – Umberto Del Basso De Caro (Pd)
Indagato per tentata concussione e voto di scambio

Benevento-Avellino, plurinominali Camera – Angelo D’Agostino (Insieme)
Imputato in un’inchiesta per associazione a delinquere, corruzione, falso, abuso d’ufficio sulla produzione di certificati falsi per appalti pubblici

Benevento-Avellino, plurinominali Camera – Nunzia De Girolamo (Forza Italia)
Imputata per associazione a delinquere, concussione e voto di scambio in un’inchiesta sull’Asl di Benevento

Salerno, plurinominali Camera – Eva Avossa (Pd)
Imputata per abuso d’ufficio nel processo Crescent

Giugliano in Campania, uninominale Senato – Flora Beneduce (centrodestra)
Indagata per voto di scambio

Agropoli/Battipaglia, uninominale Senato – Costabile Spinelli (centrodestra)
Indagato per irregolarità dei bilanci del Comune di Villabate di cui era sindaco

Avellino/Benevento/Caserta, plurinominali Senato – Claudio Lotito (Forza Italia)
Prescritto nel processo penale e squalificato 4 mesi in quello sportivo per Calciopoli. Condannato a 3 mesi convertiti in pena pecuniaria per omessa alienazione delle partecipazioni della Lazio (nello stesso processo prescritto per aggiotaggio)

Avellino/Benevento/Caserta, plurinominali Senato – Sergio Vetrella (Forza Italia)
Condannato dalla Corte dei Conti al pagamento di 427mila euro perché da presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana cambiò luogo della nuova sede dopo che ne era stato già deciso uno

Avellino/Benevento/Caserta, plurinominali Senato – Matilde Milite (Noi con l’Italia)
Imputata per sversamento di liquami in mare in Costiera Amalfitana per il malfunzionamento di un depuratore (era presidente della partecipata Ausino). Corre anche nel collegio Napoli/Salerno

Avellino/Benevento/Caserta, plurinominali Senato – Rosa Scafuro (Liberi e Uguali)
Imputata per abuso d’ufficio per aver votato la delibera con cui le guardie ecozoofile avevano anche funzioni di polizia

Napoli/Salerno, plurinominali Senato – Luigi Cesaro (Forza Italia) 
La lista è lunghissima. Era autista di Raffaele Cutolo, boss della Nuova Camorra organizzata. L’ultima notizia è che è indagato per voto di scambio. E’ indagato anche per minacce aggravate nell’inchiesta per la quale i fratelli sono in carcere.

Napoli/Salerno, plurinominali Senato – Filomena Arcieri (Pd)
Imputata con varie accuse nel processo per peculato sul Consorzio Sa2

Voltagabbana

Ariano Irpino, uninominale Camera – Giuseppe De Mita (centrosinistra)
Nipote di Ciriaco, partì dalla Democrazia Cristiana, finì nel Partito Popolare, infine nella Margherita e poi nel Pd. Poi ancora Udc, Scelta Civica, ora torna nel centrosinistra. Corre anche nel proporzionale nel collegio Benevento-Avellino nelle liste di Civica Popolare.

Napoli Nord, plurinominali Camera – Gioacchino Alfano (Civica Popolare)
Corre nel centrosinistra, in precedenza è stato eletto per 4 volte con il centrodestra

Napoli Sud, plurinominali Camera – Aniello Di Nardo (Forza Italia)
Ex senatore dell’Italia dei Valori, è uscito dal partito nel settembre 2017. E’ stato candidato anche con Rivoluzione Civile

Avellino/Benevento/Caserta, plurinominali Senato – Fabiola Anitori (Civica Popolare)
E’ stata eletta in Parlamento con il M5s e poi è passata ad Ap e all’Udc e ora nella lista della Lorenzin nel centrosinistra

Hanno detto, hanno fatto

Castellammare di Stabia, uninominale Camera – Catello Vitiello (M5s) 
Massone: “Ma per hobby”. Espulso dal Movimento per aver violato l’articolo 6 del nuovo Regolamento, che vieta la candidatura di persone iscritte ad associazioni massoniche. Di Maio ha annunciato anche una denuncia per danno d’immagine.

Torre del Greco-Castellammare, uninominale Senato – Franco Manniello (centrosinistra)
Si candidò per l’Udc alle Regionali 2010 in sostegno di Stefano Caldoro.

Napoli Nord, plurinominali Camera – Claudio Ferrara (Noi con l’Italia)
Ex cosentiniano, da assessore di centrodestra del VIII municipio, ex candidato di Forza Italia fu filmato da Fanpage.it ai seggi delle primarie Pd di Napoli.

Napoli Sud, plurinominali Camera – Emilio Di Marzo (Pd)
Ha commentato così l’uccisione di un ladro da parte di un gioielliere:  “Uno in meno. Complimenti al gioielliere e al poliziotto fuori servizio che è intervenuto”

Giugliano in Campania, uninominale Senato – Giovanna Palma (centrosinistra)
Dopo l’assoluzione del boss di camorra Bidognetti commentò: “Cosa serve la scorta a Saviano?”. Corre anche nel listino proporzionale di Napoli con il Pd

INDIETRO

Elezioni – La guida per un voto consapevole: 146 tra indagati, condannati, prescritti (vince il centrodestra). 39 voltagabbana (vince il centrosinistra). Eccoli divisi per nome e per regione

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni, Salvini: “Elsa lesbica in Frozen? Preparano mondo al contrario. Voglio intervenire prima”

prev
Articolo Successivo

Conti pubblici, l’analisi di Cottarelli su costi e coperture dei programmi dei partiti. E gli effetti sul debito

next