La trattativa

Il dialogo va avanti. Su Conte l’assedio del Pd a Zingaretti

“Il nodo è uno solo: il nome del premier”. Un dirigente del Pd zingarettiano a fine pomeriggio sintetizza così lo stato dell’arte. Confuso e complicato, perché Cinque Stelle e democratici cercano un’intesa, ma la via per Palazzo Chigi è stretta. Un ruolo per cui sono tre i nomi che circolano: Giuseppe Conte, Luigi Di Maio […]

di

Le parole per dirlo di

Siccome la confusione regna sovrana, com’è naturale nei preparativi di nozze di due promessi sposi che si insultano da 10 anni, urge un po’ di igiene linguistica. “Conte-bis”. L’eventuale ritorno del premier uscente non sarebbe un “Conte-bis”, come lo chiamano tutti, ma un “Conte-2”. Il Conte-bis sarebbe un nuovo governo giallo-verde e con qualche ministro […]

L’intervista

“Nei 5Stelle attratti da Salvini c’è la sindrome di Stoccolma”

Isabella Merzagora – Breve guida alla psicopatologia del momento. La criminologa analizza il rapporto di “dipendenza affettiva” tra i gialloverdi

Ipotesi di governo

Pd-M5S, così lontani e così (più) vicini

Oggi rispetto a 17 mesi fa, i due elettorati sono più omogenei politicamente (ma già lo erano socialmente). Purtroppo nulla è cambiato nei due vertici: entrambe le formazioni hanno leader di media qualità

di
Il dossier

L’harem di minori, il “Lolita Express” e la pipì reale: una saga feroce

Epstein e il “club degli abusi”

Commenti

Appello al presidente

Caro Mattarella, un buon esecutivo ha bisogno di tempo

Cinque giorni per risolvere una crisi che molti hanno definito “di sistema” sono davvero pochi! Perché tanta fretta presidente? In una democrazia parlamentare prima di arrivare allo scioglimento delle Camere occorre sondare le possibilità di ricompattare la maggioranza uscente o di costruirne una nuova. E occorre farlo in modo realistico. Come è sempre accaduto, non […]

di
Il Vangelo della domenica

La porta per la salvezza è stretta perché riservata ai poveri e agli ultimi

Gesù passava insegnando per città e villaggi, mentre era in cammino verso Gerusalemme. Un tale gli chiese: “Signore, sono pochi quelli che si salvano?”. Disse loro: “Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché molti, io vi dico, cercheranno di entrare, ma non ci riusciranno. Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la […]

di

La lenta caduta di Matteo Salvini

Rassegniamoci. Per ora non sappiamo perché Salvini, con un groppo in gola e invocando il nome dei figli, la sera dell’8 agosto, a Sabaudia, ha sbaraccato la giostra più bella del mondo. A ogni giro, impunemente, poteva dare uno schiaffo e lanciare un’accusa, subito divulgata, a un suo nemico. Non aveva mai avuto e non […]

Politica

Lo sberleffo

Nuova crisi, vecchi compagni

Quando c’è una crisi di governo i comunisti sono sempre di mezzo, anche se la crisi non è la loro e il governo neppure. L’ultimo scontro è fra Fausto Bertinotti, indimenticato leader di Rifondazione che oggi indica come “modello” nientemeno che il banchiere francese Macron, e il suo ex compagno di partito Marco Rizzo, che […]

di
Strategie

5S, mappa della crisi. Dal ritorno di Grillo alle speranze di Fico

Le posizioni nel Movimento – Il fondatore di nuovo protagonista, Casaleggio ha dubbi sui dem, il capo politico soffre, i parlamentari si dividono

A Ravenna

La vita agra della base dem: “Il boccone M5S va ingoiato”

La festa dell’Unità – Entusiasmo no, ma i militanti cedono al richiamo della responsabilità. E il “candidato premier” Enrico Giovannini dà forfait

Cronaca

Nuovo caso di femminicidio

Donna di 34 anni uccisa nel Ferrarese Fermato il compagno

È morta in ospedale, dove era giunta in gravissime condizioni, la donna di 34 anni aggredita ieri mattina a Copparo, nel Ferrarese, dal suo convivente, più grande di lei di 17 anni, fermato e interrogato in caserma dal pm e dai carabinieri. La donna ha perso la vita intorno a mezzogiorno, dopo che era stata […]

Torino

Il grattacielo infinito adesso non piace più alla nuova Regione

Piemonte – La giunta Cirio mette in discussione il piano di trasloco dei suoi uffici dal centro città

Al via da lunedì

Campania, navigator in protesta: “Iniziamo sciopero della fame”

Hannoannunciato ieri l’inizio dello sciopero della fame, i navigator campani, e chiedono l’intervento del capo dello Stato. La nuova forma di protesta prenderà il via lunedì quando, davanti alla sede della Regione Campania, terranno un presidio. La scelta di utilizzare “questa estrema modalità di espressione è dettata – spiegano – dall’atteggiamento del presidente della Regione, […]

Mondo

Reazioni

Tusk: “Se il governo Bolsonaro consente la distruzione salta accordo Ue-Mercosur”

Critiche dal G7, la Chiesa carioca: “Basta deliri”

Tunisia

Arresto show per Karoui, magnate della tv

Presidenziali – Il magnate di “Nessma” accusato di riciclaggio e frode fiscale, ma resta candidato

Il dossier

La “lobby del bue” in Amazzonia non fa prigionieri

Brasile – L’agrobusiness vale più del 20% del Pil nazionale: 1,2 bilioni di real l’anno

Cultura

L’intervista

“Era ‘il più brutto di Roma’ e voleva essere risarcito dalla vita. E dal cinema”

Pupi Avati – Il regista e il sodalizio: “Uno dei tre a cui non avevo bisogno di dire nulla”

Il lutto

Carlo, attore malinconico e “incapace di vincere”

Addio a Delle Piane, 110 film in 70 anni di carriera

L’intervista

La Versilia: la mia Mecca

Renzo Arbore – Il “mattatore” alla Festa del Fatto il 30 agosto: “Da giovane non potevo entrare nei locali, origliavo. Ho sentito suonare i più grandi”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 24 Agosto: Di Maio resiste alle sirene: “Conte premier o niente”

prev
Articolo Successivo

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 26 Agosto: Cresce il pressing su Zinga per il premier (anche dal G-7 e da Landini)

next