Aggiornato alle 14:48 di Mercoledì 20 Settembre 2017
Direttore testata online: Peter Gomez

Il fatto quotidiano

Blitz spagnolo sul governo catalano: 14 arresti
Barcellona in piazza: “Libertà sospesa, è regime”

Lo scontro tra Madrid e Barcellona sale di livello a dieci giorni dalla data prevista per il referendum sull’indipendenza catalana, che è stato sospeso dalla Corte costituzionale spagnola. La Guardia Civil ha arrestato nelle sedi del governo catalano 12 persone legate all’organizzazione del voto tra cui Josep Maria Jové, segretario dell’Economia e braccio destro del vicepresidente catalano Oriol Junqueras. Il presidente Carles Puigdemont ha convocato una riunione urgente con i ministri. Centinaia di persone sono scese in strada davanti alla sede del governo a Barcellona: gridano “Indipendenza!”, “Vogliamo essere liberi”, “Vergogna!”

di F. Q.

Referendum per autonomia, gli spot trash
in dialetto della Lega: da Lucia Mondella
allo sketch sul cavalcavia crollato a Lecco

Di Maio a Napoli per San Gennaro. Bacia
il miracolo: “Qui perché sono un fedele”
De Magistris al candidato: “Qua stiamo”

Carceri, allarme della polizia penitenziaria
“Reinserimento detenuti? Così è illusione”

Salvini in piazza, Cgil e Cisl lo contestano

Lavoro, è guerra dei salari: “Concorrenza
troppo spinta in Ue. Il Diritto non basta”

“Avvocato mi licenzi con e senza art. 18”

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Raccontare i fatti per noi è un dovere.
Solo tu puoi mantenerci liberi

Diventa socio sostenitore
×