A la française
Festa Pd a Bersani: “Un segretario, c’è solo un segretario”Piace soprattutto alla sinistra del Pd, Bersani ne è quasi innamorato. Un tempo piaceva a Renzi. Dovrebbe piacere al centrodestra. Ai Cinquestelle invece andrebbe così così. In ogni caso nessuno lo propone né lo vota. Si tratta – per dirla difficile – di un sistema maggioritario uninominale a doppio turno.

Per dirla più facile l’Assemblea Nazionale di Parigi, 577 seggi, viene composta in base ad altrettanti collegi uninominali. Viene eletto al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta purché i voti conseguiti siano pari ad almeno un quarto degli elettori aventi diritto nel collegio. Altrimenti, vanno al ballottaggio i candidati che hanno preso almeno il 12,5 per cento degli iscritti alle liste. In questo modo di solito vanno al ballottaggio i candidati di gaullisti e socialisti, ma negli ultimi anni la crescita del Front National ha rimescolato le carte.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, “fare presto”? No: Pd, M5s e Forza Italia rinviano tutto a fine gennaio: “Aspettare la Consulta”

next
Articolo Successivo

Campidoglio, revisori bocciano il bilancio previsionale: “Sottostimati i debiti fuori bilancio”. Pd: “Prima volta nella storia”

next