Il Gup Clementina Forleo

Nessun complotto su Consip. Lotti a processo, Scafarto no

Roma – “Appare evidente che nell’indagine vi furono interessamenti di ambienti vicini a Matteo Renzi, volti a impedirne il regolare corso”

3 anni da buttare di

Ci voleva il gup Clementina Forleo per sistemare in un colpo solo la Procura di Roma, il sistema renziano e i sottostanti giornaloni. Chi legge il Fatto non ne sarà stupito, visto che il caso Consip l’abbiamo sempre raccontato per quello che è: una doppia, gigantesca trama per pilotare il più grande appalto d’Europa in […]

Il capofamiglia

Brutte notizie dal Gup anche per babbo Renzi

Il legame con l’imprenditore – Per Tiziano il pm ha chiesto l’archiviazione, però la Forleo non vista la tesi che Russo millantasse

L’intervista

“Deputati fate presto, a Siena serve la verità su David Rossi e Mps”

Antonella Tognazzi – La vedova del dirigente morto nel 2013 scrive agli onorevoli: “La commissione d’inchiesta subito”

di
Le carte

Metropol, “colpo grosso”. E occhio ai “telescopi”

Il Riesame – Nelle motivazioni dei sequestri, gli audio sull’accordo di Savoini & C. coi russi che, per i giudici, serviva a finanziare la Lega

Commenti

Rimasugli

Gualtieri ha un grosso problema: il telefono

Oggi vorremmo occuparci di Roberto Gualtieri. No, mica per quei numeri ballerini sul rapporto deficit-Pil che a fine 2019 è previsto salire magicamente di tre punti rispetto alle stime di luglio per poi abbassarsi altrettanto magicamente l’anno dopo della stessa cifra. Ma no, neanche per quell’inflazione ringalluzzita che l’anno prossimo dovrebbe spingere il Pil nominale […]

L’anniversario del movimento sopravvivente

Il Movimento 5 Stelle compie dieci anni, durante i quali tante cose sono cambiate e altre no. Resta per esempio immutabile il fatto che, agli occhi di quasi tutti i media, il M5S abbia a prescindere la peste. Era così anche nel 2005, quando il Movimento non esisteva ma il blog di Beppe Grillo era […]

La lettera al Papa

È Raffaello ad aver inventato la tutela del patrimonio

Raffaello grandissimo pittore e architetto, certo, ma chi parla dell’immenso pioniere della tutela archeologica e architettonica? Non ho notizie di mostre che illustrino questo aspetto più che mai attuale del pensiero e dell’azione di conservazione che egli progettò. Forse disturba i “vandali” odierni, i violatori di paesaggi e centri storici? Cinquecento anni fa, Raffaello, nominato […]

di

Politica

Il M5S fa 10 anni

Dall’uno vale uno al “capo”. Tutte le giravolte a 5 Stelle

Come si cambia – 2009-2019 – Il 4 ottobre di due lustri fa nasceva la “non Associazione” che oggi è al governo. E si è fatta partito

La riforma

Giustizia, è già lite: i dem vogliono un nuovo accordo

Appello a Conte – Lo stop alla prescrizione nel mirino del Pd. Pur di farlo saltare potrebbero anche cedere sulle intercettazioni

Russiagate

Favore a Trump, gli 007 si smarcano: decise Chigi

La doppia missione in Italia di William Barr, su mandato di Donald Trump per ribaltare la prospettiva del Russiagate, da favorito a vittima, fa parecchio rumore e promette conseguenze più per la forma che per la sostanza. E stavolta la forma è più rivelatrice della sostanza. Il ministro della Giustizia, cioè il procuratore generale, ha […]

Cronaca

Via D’Amelio, indagato Cinà, “l’uomo del papello”

Che “l’uomo del papello” fosse indagato nella strage di via D’Amelio si è scoperto ora che il gip di Caltanissetta, Valentina Balbo, ha respinto la richiesta di archiviazione della Procura, fissando l’udienza per il 28 ottobre prossimo. La posizione di Antonino Cinà, medico di Riina e Provenzano condannato a 12 anni nella Trattativa Stato mafia, […]

di
Palermo

Trattativa, B. in aula l’11 novembre

Processo – Ieri ha deposto Antonio Di Pietro, citato dalla difesa del generale Mori

Il processo

Il pm: “18 anni ai militari che pestarono Stefano”

Cucchi, le richieste di pena per i carabinieri: “Depistaggio da film dell’orrore”

Economia

End of Waste

Rifiuti, c’è il compromesso sblocca-riciclo

L’accordo – La norma dà poteri alle Regioni, ma sotto il controllo ministeriale

Milano

Bonomi & C. contro il governo: parte la guerra del dopo Boccia

Assolombarda – All’assemblea degli industriali milanesi il presidente attacca Conte e i giallorosa. Segnale nella partita della successione in Confindustria

L’analisi

Il gelo di Delta, il piano in stallo è l’alibi per tutti

Il partner industriale – Gli americani entrati in partita solo per evitare di avvantaggiare Lufthansa

Italia

Vade retro

Non solo il neonato: ecco l’elenco dei vicini-incubo

Passeggeri da evitare in volo – L’addormentato cronico o l’irrequieto irrefrenabile, c’è di peggio che sedere accanto a un bambino

Mondo

Stati Uniti

La guerra ai Biden, dopo l’Ucraina Trump vuole chiedere aiuto alla Cina

Strategia – The Donald e gli affari del figlio dell’avversario dem

Francia

Il convertito uccide i colleghi. La strage di poliziotti a Parigi

Insospettabile – L’assassino era analista informatico della Prefettura, un agente lo ha ucciso. Fermata e interrogata anche la moglie

di
Il dossier

Nigeria, neonati in vendita: la “fabbrica dei bambini”

La polizia nigeriana ha scoperto e sgominato una banda di criminali che attirava le donne a Lagos, la megalopoli capitale commerciale del Paese, le costringeva a prostituirsi in modo tale che restassero incinte e poi vendeva i neonati a famiglie che non potevano avere figli. Non è la prima volta che nel più popoloso Paese […]

di

Cultura

Il fumetto

L’amore tra “Ettore & Fernanda” passa per l’arte e l’esilio (contro il fascismo)

In Italia si fa sempre un gran parlare di arte, di musei e dei nostri tesori nascosti, ma pochi raccontano come funziona quel mondo di sacerdoti della bellezza che dedicano la loro vita a preservare i capolavori per le generazioni future e fanno enormi sforzi per farli fruire alle masse senza comprometterli. Nel 1930 Ettore […]

Samu e Badù, il coraggio va oltre l’apparenza

Per giudicare bisogna conoscere, anche quando si tratta di un elefante

Cartagine: così vicina così nemica

“Odolci spoglie, finché il destino e il Dio lo permettevano,/ricevete questa vita e scioglietemi da queste pene” grida Didone, regina di Cartagine, nell’ultimo canto che Virgilio ne L’Eneide le fa intonare prima di suicidarsi, folle d’amore per il suo Enea che l’ha abbandonata. “Ho fondato una grande città, ho visto le mie mura,/avendo vendicato il […]

di
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 3 Ottobre: Con Renzi l’evasione è salita e si recupera sempre meno

prev
Articolo Successivo

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 5 Ottobre: Allarme per la sentenza di Strasburgo. Ora i boss sperano di uscire

next