/ di

Andrea Scanzi Andrea Scanzi

Andrea Scanzi

Giornalista e scrittore

Nato ad Arezzo nel 1974. Ho firmato l’autobiografia di Roberto Baggio, la biografia di Ivano Fossati, un saggio su Beppe Grillo, due bestsellers sul vino. Premio Nazionale Paolo Borsellino e Premio Lunezia con ‘Gaber se fosse Gaber’, spettacolo da me scritto e interpretato, in tour dal 2011 al 2013. Ne ho scritto un altro, ‘Le cattive strade’, con Giulio Casale: dedicato a Fabrizio De André, è tuttora in tour. A luglio 2012 è stata pubblicata la ristampa di Ve lo do io Beppe Grillo (prefazione di Marco Travaglio), uscito una prima volta nell’aprile 2008. A novembre 2013, per Rizzoli, è uscito Non è tempo per noi (Bur Bestsellers Rizzoli, cinque edizioni). Ad aprile 2015, per Rizzoli, è uscito il mio primo romanzo La vita è un ballo fuoritempo (sei edizioni). Nel novembre 2016 è uscito il mio secondo romanzo, I migliori di noi, Rizzoli (tre edizioni).

Articoli In Edicola di Andrea Scanzi

Italia - 18 Febbraio 2019

Sanremo, “Io tra Soldi, Salvini e Ultimo Poi gay o etero è lo stesso”

Mahmood non se lo immaginava proprio di vincere il Festival di Sanremo. “Mi sembrava già un miracolo essere là. Era proprio una cosa impensabile. Non l’ho immaginato neanche quando mi hanno detto che ero tra i primi tre. Gli altri due, Ultimo e il Volo, nel backstage sono subito entrati nel mood podio. Se ne […]
Commenti - 12 Febbraio 2019

Caro Di Maio, smettetela di tirarvi la zappa sui piedi

Egregio vicepresidente Di Maio, le scrivo la presente, che spero leggerà. Sono uno dei tanti che non rimpiangerà mai quella tragedia storica chiamata renzismo e ride molto quando i fan vedovili di Boschi & altri demoni gridano ora al “peggior governo di sempre”. Poveretti: neanche ricordano il Berlusconi 2001-2006, autentica vergogna a cui il centrosinistra […]
Cultura - 10 Febbraio 2019

Da Patty al Volo, tutto il peggio dell’edizione n. 69

Cosa (non) resterà di questo Sanremo 2019? Renga che dice che ci sono meno donne al Festival perché “gli uomini hanno le voci più belle”. Bravo Francesco: è noto infatti che Jovanotti mangi in testa a Amy Winehouse e Biagio Antonacci ad Aretha Franklin. Se non altro poi ha chiesto scusa, dicendo che non si […]
Cultura - 9 Febbraio 2019

L’altra Vanoni: dalla (giusta) pennica da Amadeus a vera star con Virginia

Guai a dare per finite le star: se sono star sul serio, prima o poi ti fregano. Per dire: Ornella Vanoni. Fino a pochi giorni fa, di lei si commentava quasi solo il memorabile abbiocco che (comprensibilmente) l’aveva colta durante una delle tante esibizioni in quel cimitero degli elefanti cinico – e sadico – per […]
Cultura - 8 Febbraio 2019

Un trio così vecchio che se fosse vivo. Claudio Villa sembrerebbe Iggy Pop

Mario Calabresi che se ne va, Fazio & Augias che giocano ai martiri. Son tempi duri per Repubblica e, conseguentemente, per la libertà (che come noto coincide con il Gruppo Espresso). Mancava solo Michele Serra, che sperava di attirare più attenzione col suo monologo (carino, ma moscio) scritto per Claudio Bisio. Invece è stato surclassato […]
Cultura - 7 Febbraio 2019

La scalata di Mahmood da “X Factor” al bar all’Ariston. Il migliore è Silvestri

Per ora il “Baglioni II” sembra una falsa partenza. Ascolti in calo, ritmo lento, prima ora con una fonica che neanche nei peggiori bar di Caracas, il pianista di Patty Pravo che scompare (in bagno?) proprio quando lei doveva suonare e le due spalle, Bisio e Raffaele, usate fuori ruolo e dunque a mezzo servizio. […]
Cultura - 6 Febbraio 2019

E se il Claudio II fosse “troppo alto” per la kermesse popolar-nazionale?

“Sarà il festival dell’armonia”. Claudio Baglioni l’ha ripetuto fino allo sfinimento, forse per tranquillizzare la politica e forse per convincere se stesso. È un ben strano contrappasso, per uno che nei Settanta fu bastonato dalla critica più stolta e ideologizzata, dover ora premettere che nessuno si farà male all’Ariston. Quel suo dichiararsi in disaccordo con […]
Commenti - 5 Febbraio 2019

Landini, l’esordio diversamente convincente in Cgil

Maurizio Landini è un bravo sindacalista e una brava persona. Da sempre amico di questo giornale, avrebbe potuto essere il leader di quella sinistra radicale che ormai esiste giusto sui social. Era il tempo in cui Renzi, nel pieno del suo potere delirante e patetico, stava distruggendo con goffo agio quel che restava del riformismo, […]
Commenti - 29 Gennaio 2019

Taradash riesce a sbagliare persino sparando a salve

L’ultima volta che Marco Taradash ha detto una cosa sensata, non era ancora nato. In ogni cosa che fa e dice è facile riscontrare un commovente concentrato di nulla. Taradash ricorda quei colleghi che, quando non sono in ufficio, sembrano più presenti di quando ci sono. Fisicamente ricorda un Christopher Walken senza carisma, che invece […]
Cultura - 24 Gennaio 2019

Giorgio Gaber avrebbe 80 anni, ma neppure adesso lo capirebbero

Domani Giorgio Gaber compirebbe 80 anni. Se n’è andato molto prima, per l’esattezza il Primo Gennaio 2003, ed è verosimile che manchi più lui a noi di quanto a lui manchiamo noi. E questo mondo, che gli faceva sempre più male. Quello che hanno lasciato lui e il suo inseparabile pard Sandro Luporini, senza il […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×