Istituita nel 1977, la Corte dei conti europea ha il compito di tutelare gli interessi dei contribuenti dell’Ue. Come un “cane da guardia”, pur non essendo dotata di poteri legali, esercita una funzione di controllo sia sulle entrate e le uscite dell’Unione europea sia sulle persone o le organizzazioni che gestiscono i fondi dell’Ue. Opera inoltre per migliorare la gestione da parte della Commissione europea del bilancio dell’Ue e riferisce sullo stato delle finanze dell’Unione. Ogni anno redige una relazione destinata al Parlamento e al Consiglio che l’Assemblea esamina prima di approvare il bilancio. È composta da un rappresentante per ogni Stato, nominato direttamente dal Consiglio, previa consultazione con il Parlamento. I membri rimangono in carica per sei anni. È un’istituzione indipendente, questo per essere efficace ed evitare intromissioni da parte degli altri organi che controlla. Per questo può autonomamente decidere cosa sottoporre a verifica, le modalità con cui effettuare le verifiche, nonché la forma e i tempi con cui presentare i risultati.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Puglia, assessore Pd sostiene Lega alle Europee: verso mozione di sfiducia di tutto il gruppo consiliare democratico

prev
Articolo Successivo

Europee, a Milano la reunion di Renzi e Calenda. I due all’attacco di Lega e M5s: “Ora di restituire ceffoni”

next