Se siete sopravvissuti alla prima serata di Sanremo, innanzitutto, complimenti. Non è stato semplice. Ora veniamo alle pagelle. Tutte rigorosamente senza pietà. Come non ne hanno avuta loro, per noi.

INCIPIT: SIGLA. I vari cantanti in gara intonano, con un certo imbarazzo, una strofa diversa di un’unica canzone, con dietro sfondi gialli, rossi, blu, stile video su Youtube 2015. Raggiunge un primato: è da subito la cosa più inquietante di sempre. Un incrocio tra il il coro dell’Antoniano versione geriatrica, ed una puntata dei teletubbies. VOTO: 2

FIORELLO. Semplicemente il Top. Incredibilmente appetibile sessualmente anche a 57 anni. VOTO: 8

CONTESTATORE. Vero o finto, in ogni caso era più interessante della sigla. VOTO: 10

Sanremo 2018, le pagelle di Martina Dell’Ombra: rigorosamente senza pietà, come lo è chi ci ha tenuto svegli fino all’una

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2018, la canzone di Meta e Moro ha lo stesso ritornello di un brano del 2016 (AUDIO). Che cosa è successo? Proviamo a spiegarvelo

next
Articolo Successivo

Sanremo 2018, Lo Stato Sociale e la vecchina che balla: per favore ridateci la scimmia di Gabbani

next