GAZZE’. Gli vogliamo tutti troppo bene per dire qualcosa di terribile sulla sua canzone. Quindi non lo faremo. Non lo farà nessuno. Però tutti sappiamo. Punto a favore: si è ricoperto di vesti in tessuto broccato ed accompagnato con un’arpa dorata. Basta questo. VOTO: 7+

VANONI. mi ricorda mia zia Lucrezia Antonia Mariangela dell’Ombra de Broggi de Sassi durante uno dei suoi pomeriggi musicali, dove alternava i gorgheggi al rhum. VOTO: 10

ERMAL META E MORO. Canzone bella ma visti così mi sembrano 5 stelle in una manifestazione antivax. Incattiviti. VOTO: 5

INDIETRO

Sanremo 2018, le pagelle di Martina Dell’Ombra: rigorosamente senza pietà, come lo è chi ci ha tenuto svegli fino all’una

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2018, la canzone di Meta e Moro ha lo stesso ritornello di un brano del 2016 (AUDIO). Che cosa è successo? Proviamo a spiegarvelo

next
Articolo Successivo

Sanremo 2018, Lo Stato Sociale e la vecchina che balla: per favore ridateci la scimmia di Gabbani

next