CLAUDIO BAGLIONI. Imbalsamato, impacciato, retorico, autocelebrativo: perfetto come futuro premier! E ottimo botox. VOTO: PALAZZO CHIGI

PIERFRANCESCO FAVINO. Piace a tutti quindi perché non dovrebbe piacere a me? Piacione. VOTO: 7

MICHELLE HUNZIKER. Abiti raffinati, tette altissime, capacità di condurre. Mi aspettavo che prima o poi entrasse gridando “Adesso basta dai, che palle, liberi tutti”. Invece non l’ha fatto. Peccato. VOTO: 8

INDIETRO

Sanremo 2018, le pagelle di Martina Dell’Ombra: rigorosamente senza pietà, come lo è chi ci ha tenuto svegli fino all’una

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2018, la canzone di Meta e Moro ha lo stesso ritornello di un brano del 2016 (AUDIO). Che cosa è successo? Proviamo a spiegarvelo

next
Articolo Successivo

Sanremo 2018, Lo Stato Sociale e la vecchina che balla: per favore ridateci la scimmia di Gabbani

next