Eddie Redmayne

eddieCome da protocollo, sarà Eddie Redmayne a consegnare l’Oscar alla collega che quest’anno vincerà da attrice protagonista. E questo perché il 34enne attore londinese è “il campione in carica” della preziosa statuetta, conquistata nel 2015 per La teoria del tutto di James Marsh. Difficilmente bisserà a un solo anno di distanza, e per di più così giovane, ed è già sorprendente che l’Academy l’abbia candidato due anni consecutivamente, stavolta come protagonista di The Danish Girl di Tom Hooper: evidentemente il talento “mutante” di questo interprete è entrato nelle preferenze (e nel cuore) dei membri dell’accademia. Dopo essere entrato nelle pieghe del genio e della malattia del fisico Stephen Hawking, Redmayne si sdoppia nel ruolo del pittore danese Einar Wegener vissuto a inizio ‘900, che decise di diventare Lili Elbe, la prima transgender “operata” e contemplata dalla letteratura e poi dal cinema occidentali. Bellissimo sia come uomo che come donna, Eddie incanta con la sua grazie e la sua sensibilità nell’atto transformandi, che naturalmente gli è costato un delicato lavoro d’introspezione.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mózes: le incompiutezze di un ragazzo e di un padre fantasma smemorato

next
Articolo Successivo

Fuocoammare, Lampedusa vista con gli occhi di un bambino. Cioè i nostri

next