FQ MAgazine

I migliori film del 2017, il sondaggio dei lettori: votate per l’Oscar del Fattoquotidiano.it

Dieci le pellicole selezionate dalla redazione. Per ragioni di spazio abbiamo dovuto lasciare fuori alcuni titoli. Nei commenti potrete indicare la vostra preferenza

Emmy Awards 2017, come e più degli Oscar: le nomination delle serie tv americane (con un pizzico di Italia)

C'è anche The Young Pope di Paolo Sorrentino tra le serie tv che a settembre si contenderanno i riconoscimenti più importanti della televisione made in Usa. A fare la parte del leone Hbo e Netflix: tutti i papabili vincitori

Oscar 2017, Asghar Farhadi rompe il silenzio: “La mia assenza? Nessun calcolo”. E intanto gira un film con Bardem e Cruz

Il regista iraniano è stato intervistato durante una masterclass al Doha Film Institute’s: “Uno dei miei più grandi desideri è quello di fare un film che legga la realtà umana attraverso il registro della commedia. Spero di farlo presto, al mio ritorno in Iran”

Oscar 2017, gaffe La La Land – Scorta per i due responsabili: “Minacce ed estranei sotto casa”

La PricewaterhouseCoopers, società di consulenza che si occupa della gestione dell'Academy, ha deciso di prendere delle misure di sicurezza per Brian Cullinan e Marta Ruiz, i colpevoli dello scambio di busta durante la premiazione del miglior film

Oscar 2017, gaffe La La Land-Moonlight. Trovato il colpevole: twittava durante la cerimonia

La responsabilità della busta sbagliata finita in mano a Warren Beatty e Faye Dunaway, e che ha decretato vincitore come miglior film per due minuti La La Land quando lo era invece Moonlight, è del signor Brian Cullinan. Colui che assieme a Martha Ruiz da tre anni conosce in anticipo i vincitori degli Oscar dal momento che controlla ben prima della cerimonia, voto per voto, tutte le preferenze assegnate dai membri dell’Academy per poi secretarle, depositarle in doppia copia in due valigette, fino all’apertura durante la serata in diretta mondiale

Oscar 2017, La vendetta di Trump: “Che finale triste. Troppo concentrati sulla politica”

Non ha ceduto alle critiche e alle frecciate e si persino tenuto lontano da Twitter, non lasciandosi tentare dal commentare in diretta nonostante l'invito del presentatore Jimmy Kimmel. Ma alla fine il momento della vendetta contro Hollywood per il presidente degli Usa è arrivato, e gli è stato offerto su un piatto d’argento dal finale di serata con la confusione sull'Oscar al miglior film

Oscar 2017, i vincitori assenti a causa del Muslim ban. L’iraniano Farhadi: “Legge disumana”, il siriano Khatib: “Respinti”

Asghar Farhadi e Taraneh Alidoosti, regista e attrice de Il Cliente, avevano rifiutato l'ipotesi di un permesso speciale, mentre Khaled Khatib e Raed Saleh, rispettivamente autore di alcune immagini di The White Helmets e capo dell’omonima Difesa Civile Siriana, non hanno avuto la possibilità di arrivare a Los AngelesDonald Trump.

Oscar 2017, benedetta sia la gaffe e chi la commise. Jimmy Kimmel? Non all’altezza delle attese

Tanta politica, come da copione, anche se persino la protesta anti-Trump è sembrata loffia, spompata, poco convinta. Agli ultimi Golden Globes, giusto per fare un esempio recente, le prese di posizione contro il presidente degli Stati Uniti erano state molto più energiche, appassionate. Televisivamente parlando, la più efficace è stata Viola Davis, con un “acceptance speech” molto emozionale ed emozionato
×
Final Portrait, ritratto di un genio all’opera: il film sul pittore Giacometti interpretato da Geoffrey Rush. Ecco il trailer in esclusiva
Benedetta Follia, Verdone presenta la sua ultima fatica: “Roma? L’ho resa più bella di quello che è. C’è molto da fare”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×