Un “leak” a luci rosse sta scuotendo il web e, se le prime ricostruzioni venissero confermate, la vicenda rischia di travolgere Apple proprio a pochi giorni dalla presentazione del nuovo iPhone. Nella giornata di ieri (31 agosto), infatti, hanno fatto la loro comparsa in rete numerose fotografie di nudo che hanno come protagoniste alcune attrici americane, tra cui la l’eroina di Hunger Games Jennifer Lawrence, l’attrice e modella Kate Upton e la cantante Ariana Grande.

Gli scatti, chiaramente ripresi con il cellulare, sono stati pubblicati da un utente anonimo su 4chan, un sito dedicato alla pubblicazione di immagini e alla discussione su fumetti e manga che, in passato, è stato considerato come uno dei punti di riferimento della comunità hacker. L’autore della pubblicazione sostiene di aver ottenuto le foto violando gli account iCloud (il servizio di memorizzazione online dei contenuti per iPhone, iPad e Mac) delle celebrità e ha annunciato la loro pubblicazione chiedendo agli utenti di 4chan di “motivarlo” attraverso donazioni in bitcoin e tramite PayPal. A giudicare dal ritmo con cui le fotografie stanno comparendo sul sito, la sua iniziativa sembra avere avuto successo.

Sull’autenticità delle immagini ci sono pochi dubbi. Se alcune delle vittime, come Victoria Justice e Ariana Grande, si sono affrettate a minimizzare la vicenda sostenendo che si tratti di fotomontaggi, altre hanno sostanzialmente confermato di aver subito il “furto” delle foto. Tra queste Mary Elizabeth Winstead (Die Hard, Grindhouse) che ha affidato a Twitter il suo sdegno rivolgendosi direttamente a “chi sta guardando le foto che ha scattato con suo marito nell’intimità della sua casa”.

Il bersaglio più “caldo”, però, rimane Jennifer Lawrence. L’anonimo hacker ha infatti annunciato di essere in possesso, oltre che delle numerose foto pubblicate, anche di un video a luci rosse. Lo staff dell’attrice ha già confermato l’autenticità degli scatti pubblicati finora attraverso un comunicato in cui denuncia la “violazione della privacy” subita dall’attrice statunitense e conferma di aver chiesto l’intervento delle autorità per rintracciare il responsabile.

Chi rischia di più nella vicenda, però, è Apple. Se confermata, la violazione di massa degli account iCloud delle star si tradurrebbe in un disastro sul piano dell’immagine per l’azienda fondata da Steve Jobs. Gli indizi in questo senso sono decisamente “forti”, visto che nella bacheca di 4chan è cominciato a girare anche un post che conterrebbe il numero di cellulare di Jennifer Lawrence, oltre a una corposa lista con i nomi di tutte le celebrità coinvolte nella vicenda. Forti dubbi sulla sicurezza del sistema di archiviazione online dei dati gestito da Apple erano emersi nelle scorse settimane, soprattutto a seguito delle critiche mosse dall’analista Jonathan Zdziarski, in particolare riguardo al fatto che Apple conserverebbe sui suoi server la chiave crittografica che permette di decodificare i dati memorizzati in iCloud, ma anche riguardo ad alcune funzioni nascoste che permetterebbero di risalire con relativa facilità ai dati che permettono di accedervi.