/

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Gianfranco Amendola

Magistrato, esperto in normativa ambientale

Nato a Roma l'8 aprile del 1942, mi sono laureato in giurisprudenza (diritto penale) con il prof. Giuliano Vassalli nel 1965 con 110 e lode. Assistente dello stesso professore, nel 1967 entravo in magistratura, con le funzioni di Pretore a Roma. Dal 1970 ho dedicato alla lotta per la tutela dell'ambiente tutta la mia attività professionale, politica e culturale. Capo di gabinetto del primo ministro per l'ambiente nel 1973, consulente della Camera e del Senato per la normativa ambientale, ho ricoperto successivamente numerosi incarichi pubblici, partecipando a tutte le vicende che hanno visto nascere ed affermarsi il diritto dell'ambiente in Italia. Attualmente sono consulente della Commissione interparlamentare di indagine sul ciclo dei rifiuti. Nell'ambito della nona sezione penale della Pretura di Roma, specializzata in "reati contro la salute pubblica", ho istruito e definito, tra il 1970 e il 1989 oltre 15.000 processi per reati relativi alla tutela dell'ambiente. Dal 1989 al 1994 sono stato parlamentare europeo, e in tale veste vice presidente della commissione per la protezione dell'ambiente, la sanità pubblica e la tutela dei consumatori. Dal settembre 1994, dopo aver rifiutato la ricandidatura, sono tornato in magistratura con le funzioni di sostituto procuratore presso la Pretura di Roma per i reati ambientali. Nel 2000 sono stato nominato Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Roma e, in tale qualità, ha coordinato la sezione ambiente di quell’ufficio. Dal 2008 sono Procuratore della Repubblica a Civitavecchia. Tra le mie inchieste più rilevanti si possono ricordare quella sull’inquinamento atmosferico del centro storico di Roma (che portò alla prima “fascia blu”); quella sulla Centrale del latte; quella sull'inquinamento acustico da motocicli modificati (circa 3000 sequestri e processi); quella - insieme ai colleghi di sezione- sugli ospedali romani; quella sulla raffineria di Roma per inquinamento marino (con sequestro del terminale di Fiumicino); quella sulla gratuità dell’accesso al mare sfociata in una disposizione nazionale circa la gratuità dell’accesso alla battigia; in campo alimentare quelle sul rispetto del peso netto, sull’obbligo di dichiarare alimenti surgelati, sul mercurio nel pesce ecc.; quelle sulla discarica di Malagrotta e su Radio Vaticana per inquinamento elettromagnetico. Ho collaborato e collaboro per i temi ambientali con diverse testate e riviste. Ho scritto una ventina di libri in tema di normativa ambientale, fra cui "In nome del popolo inquinato” (Angeli, 7 edizioni dal 1983), i cui diritti di autore ho devoluto a Legambiente. Sono stato presidente della scuola di diritto ambientale del Cervia Ambiente e della Federazione Università verdi. Ho insegnato diritto dell'ambiente in varie sedi, tra cui le università di Roma, Teramo e Siena; e sono fra i relatori, con riferimento alla normativa ambientale, dei corsi organizzati dal C.S.M. e dalla Scuola Superiore della Magistratura.

Critica liberale

Quindicinale di sinistra liberale

Dal 1969 “Critica liberale” è l’unica voce del pensiero laico e liberale italiano e della tradizione politica che difende e riafferma le libertà, l’equità, i diritti, il conflitto. Segue il filo rosso che tiene assieme protagonisti come Giovanni Amendola e Benedetto Croce, Gobetti e i fratelli Rosselli, Salvemini ed Ernesto Rossi, Einaudi e il “Mondo” di Pannunzio, gli “azionisti” e Bobbio. E proprio quest’ultimo è stato il primo presidente onorario della Fondazione. A noi non resta che continuare a riflettere e combattere contro la demagogia e il cesarismo, si chiamino Berlusconi o Renzi, affinché il nostro paese entri finalmente nella modernità ed esca dalla morsa cattolici-comunisti.

Brave New Alps

Progettisti

Nella nostra pratica di design ci occupiamo di temi sociali, politici ed ambientali. Combiniamo le nostre capacità da designer con approcci tipici della pedagogia radicale, della mediazione dei conflitti e del DIY. Da svariati anni ci interessiamo a come i designer socialmente e polticamente impegnati possano allargare il loro campo d’azione, sia per trasformare la professione stessa, sia per sperimentare con nuove modalità con cui interfacciarsi col mondo. In questo momento stiamo lavorando come ricercatori presso il Leeds College of Art e la School of Architecture dell'Università di Sheffield. Curiamo questo blog in collaborazione con Caterina Giuliani, la nostra correttrice di fiducia. www.brave-new-alps.com

Eva Catizone

Ex sindaco di Cosenza, voce "contro" del Sud

Sono nata nel 1965 in Calabria, a Cosenza. Qui ho studiato prima al Liceo Classico "Bernardino Telesio", poi all'Unical, dove mi sono laureata in Lingue e Letterature straniere moderne con una tesi su Marcel Proust. Ho perfezionato gli studi a Bologna, alla Scuola Interpreti, dove ho preso una seconda laurea, poi tra Marsiglia e Parigi all'EHESS, infine a Pavia, dove ho conseguito un Dottorato di ricerca in Scienze Letterarie e tecniche dell'interpretazione. Sono una francesista, esperta in traduzione letteraria, prestata per qualche tempo alla politica. Dal 2002 al 2006 sono stata Sindaco di Cosenza (il primo Sindaco donna della città di Telesio, persuasa però che le donne non siano né una quota né una questione semantica), dopo aver fatto per Giacomo Mancini l'assessore ai fondi comunitari e all'urbanistica. Il mio impegno si è tradotto in programmi di riqualificazione urbana, politiche sociali e politiche pubbliche culturali, nella convinzione che la rinascita del Mezzogiorno passa dalla cultura. Mi occupo di comunicazione e social media, con una grande curiosità per i nuovi media digitali. Dal 2007 presiedo un'associazione socioculturale sull'identità femminile calabrese, Angelina, nel nome di Angelina Mauro, giovane contadina morta a Melissa durante le lotte per le terre. Amo la musica, la letteratura provenzale, i gatti; mi piace cucinare e navigare in mare aperto con i miei amici (quelli veri). Sono mamma di Filippo, un simpatico bambino di 10 anni e mi diverto molto nel rapporto con i più piccoli che aiuta a diventare adulti.

Bobo Rondelli

Cantastorie

Sono nato il 18 marzo 1963 a Livorno, città che ispira da sempre la mia carriera artistica. Fin dagli inizi mi sono cimentato nelle cover band dando vita al trio Les Bijoux, per poi formare gli Ottavo Padiglione (reparto di psichiatria dell’ospedale civile di Livorno). Il singolo intitolato Ho Picchiato La Testa, prodotto da Pirelli, impazza nelle radio e vende ben 30.000 copie. Quando nel 1999-2000 la band si scioglie inizio la mia carriera da solista: nel 2001 pubblico Figli del nulla, un disco che esprime tutta la mia personalità, seguito un anno dopo da Disperati intellettuali ubriaconi, prodotto e arrangiato da Stefano Bollani. Per la critica specializzata si tratta di un autentico successo ed è così che vinco il Premio Ciampi per il miglior arrangiamento. Seguirà un periodo di silenzio terminato nel 2009, anno della pubblicazione di Per Amor Del Cielo prodotto da Filippo Gatti, album che contiene nove brani caratterizzati dall’intimismo di una persona che ha fatto della riflessione uno stile di vita. Dopo una lunga stagione concertistica tra teatri e piazze, nell'ottobre 2011 esce L’ora dell’ormai, che contiene dodici brani e una poesia del poeta meneghino Franco Loi. Nel marzo 2013 registro A Famous Local Singer, album di respiro internazionale nato dall'incontro con la brass band l'Orchestrino, prodotto da Patrick Dillett uscito in Italia per Ponderosa Music&Art. Nel 2015 esce il nuovo album Come i carnevali scritto in parte con Francesco Bianconi dei Baustelle e prodotto da Filippo Gatti. L’album è una produzione Picicca Dischi / The cage, distribuzione Sony Music.

Olimpia Troili

Presidente di Alternativa Europea

Olimpia Troili, classe 1987. Laureata in Filosofia prima e in Sviluppo e Cooperazione Internazionale poi. Dal 2012 sono Presidente dell'associazione Alternativa Europea, di stampo federalista e il cui bacino associativo è composto principalmente da studenti universitari, neolaureati e giovani professionisti di tutta Europa. Precedentemente atleta delle Fiamme Gialle, attività sportiva scherma, disciplina fioretto. Ho lavorato presso il Consiglio Regionale del Lazio e attualmente mi trovo al Parlamento Europeo di Bruxelles.

Riccardo Marra e Davide Venturi

Autori tv

Riccardo Marra Giornalista e autore, ho collaborato per le pagine di cultura e Spettacoli de Il Messaggero e per gli inserti del quotidiano La Sicilia. Per la TV, scrivo i testi per i programmi di RaiSport “Zona11PM”. Mi occupo di retrospettive musicali sulle pagine de Il Mucchio Selvaggio. Twitter: @RiccardoMarra Davide Venturi Alterno la scrittura e la regia di cartoni animati a filmati istituzionali, spot e trasmissioni televisive. Sono stato autore di Trebisonda (RaiTre), sceneggiatore di PopPixie (RaiDue-RaiYoyo) e collaboratore alla scrittura di alcuni programmi per RaiSport (Zona 11PM, Pomeriggio da Campioni e Mattina Sport). Realizzo servizi per la trasmissione Protestantesimo (RaiDue) e collaboro in qualità di docente con scuole di formazioni per la scrittura creativa. Twitter: @davideventuri79

Stop TTIP

Campagna Stop TTIP Italia

Siamo un gruppo di oltre 270 associazioni, sindacati, consumatori, produttori, docenti, movimenti, coordinamenti esperti e comitati locali che insieme informano, studiano, comunicano, si mobilitano in tutta Italia per fermare l’approvazione del Trattato di Partenariato Transatlantico su commercio e Investimenti (TTIP). Una rete diffusa in 25 Paesi d’Europa e anche negli Stati Uniti. Un trattato potentissimo ma i cui testi sono secretati, che noi invece crediamo vada conosciuto bene e discusso pubblicamente, da quante più persone possibili.

Loredana Oliva

Giornalista

Sono giornalista da vent’anni. Ho cominciato nella mia città, a Catania, a scrivere di guerre di mafia. Negli ultimi 15 anni mi sono occupata d'Istruzione, di Educazione, di Formazione, Management Education per Il Sole 24 Ore. Ho studiato giornalismo internazionale al CFPJ di Parigi, e ho provato a scrivere tutto ciò che avevo imparato sulle possibilità di studiare all'estero in un libro pubblicato da Sperling & Kupfer: Io invece studio all’estero, realizzando una guida di viaggi per studenti, senza limiti di età. Vivendo nel centro storico di Roma, ormai infestato dalla mafie, mi sono domandata ancora una volta: qual è il nemico numero uno, della violenza, della corruzione, della mafia? Lo stesso di sempre: la cultura, l'istruzione, i saperi e le abilità che emergono da chi fa con passione il proprio lavoro. Ho incontrato insegnanti dotati di poteri magici, dirigenti scolastici che insistono nel realizzare i propri sogni. Non sono tutti, ma non sono pochi. Intendo continuare, facendo il mio mestiere, a nutrire le speranze che sembrano più friabili sotto lo sguardo dei finti potenti, raccontando di opportunità, di pratiche che daranno forza e fiducia ai più giovani tra i nostri cittadini.

Nuovi Blogger

Luca Ciarrocca

Giornalista di geopolitica e macroeconomia, pioniere di internet

Luca Ciarrocca, romano, famiglia paterna di Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila), vivo dal 1988 a New York, dove per molti anni sono stato corrispondente per grandi giornali italiani (tra cui "il Giornale" e "L'Espresso"). Sono specializzato in macro-economia globale, ho una Laurea in Giurisprudenza e un Master in Business Administration. Tra i pionieri di internet, nel 1999 ho lasciato il giornalismo tradizionale fondando il sito di economia e finanza "Wall Street Italia", che ho diretto fino a ottobre 2014. Nel novembre 2013 ho pubblicato per Chiarelettere I padroni del mondo. Il libro (5 edizioni) é una critica radicale al capitalismo fondato su un sistema bancario ormai degenerato da cui hanno origine crisi, disoccupazione e ineguaglianze sociali senza precedenti.

Aura Tiralongo

Semiologa specializzata in Tematiche di Genere

Sono nata a Pietrasanta (Lucca) il 28 Febbraio del 1982. Dopo il Liceo Classico ho studiato all’Università di Bologna, dove mi sono appassionata allo studio delle tematiche sociali e dei meccanismi comunicativi. Mi sono laureata in Comunicazione, muovendo nel frattempo i primi passi nel giornalismo come collaboratrice de L’Unità e pubblicando articoli per diverse testate cartacee e on line. Nel 2012 ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Semiotica, specializzandomi in Tematiche di Genere e Analisi dei Media. Il mio ambito di ricerca riguarda l’analisi degli Stereotipi e dei Pregiudizi. Più dei traguardi ringrazio i percorsi e gli spostamenti: ho studiato a Siviglia, in Olanda e ad Oxford. A Londra e per la Silicon Valley californiana ho lavorato come market researcher nel campo della Responsabilità di Impresa e della Sostenibilità. Attualmente vivo a Milano, dove mi occupo di ricerca qualitativa e copy-editing. La lezione laica più importante: “Ogni parola non imparata oggi, è un calcio in culo domani” (Don Lorenzo Milani).

Area pro labour

Giuristi per il lavoro

Questo blog raccoglie prevalentemente contributi di giuristi con lo scopo di fornire ai lettori informazioni sul mondo del lavoro nelle sue varie forme; è un’area di confronto volta a condividere idee, suggerimenti e spunti pratici per aiutare i lavoratori a comprendere correttamente i diritti, i doveri nonché gli strumenti di tutela, anche alla luce delle modifiche normative in atto. A cura di Tatiana Biagioni e Annalisa Rosiello - info@areaprolabour.it Avv. Tatiana Biagioni Giuslavorista, da anni impegnata nelle politiche di genere - anche nel ruolo di consigliera di parità della Provincia di Milano - mi occupo di promuovere e difendere la parità nel mondo del lavoro e nei luoghi in cui si assumono le decisioni, convinta che ciò sia essenziale alla crescita ed alla coesione del Paese e di ogni organismo collettivo. La tutela del lavoro femminile, la difesa contro tutte le discriminazioni di genere, contro le molestie, le molestie sessuali ed i licenziamenti discriminatori, rappresentano il mio quotidiano impegno professionale. Ho due figli, Livia e Jacopo. Sono fiorentina, ma vivo e lavoro a Milano. tatiana@areaprolabour.it Avv. Annalisa Rosiello Giuslavorista, ritengo che il lavoro, dopo gli affetti ed assieme all’impegno sociale e civile sia uno degli strumenti più potenti per la realizzazione dell’essere umano. Per questo ho messo al centro del mio impegno professionale il supporto legale nei riguardi delle persone che vivono condizioni di lavoro sfavorevoli e ostili (mobbing, straining, stress, discriminazioni), che non sono valorizzate, che perdono il lavoro o sono costrette a rinunciarvi. Attraverso corsi di formazione e attività divulgativa cerco di affermare e diffondere la cultura del benessere e della felicità all’interno dei luoghi di lavoro. Vivo e esercito la mia professione a Milano. annalisa@areaprolabour.it

Più attivi

Beppe Giulietti

Portavoce di Articolo 21

Giuseppe Giulietti è nato a Roma il 19 ottobre 1953. Le scuole elementari le ha fatte a Napoli, le medie e il liceo classico a Venezia, l’Università invece a Roma, dove ha pensato bene di laurearsi in Lettere dedicando la tesi agli anabbatisti perché già allora provava una irresistibile attrazione per gli eretici, gli irregolari, quelli che diffidano dei dogmi e delle sante o laiche inquisizioni. Alla Rai ci è arrivato nel 1979 dopo aver vinto il primo concorso che l'azienda decise di bandire per giornalisti praticanti. Dopo un decennio trascorso nella sede del Veneto, fondò con tanti altri il gruppo di Fiesole, da qui la successiva attività sindacale nell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti della Rai, e nella Federazione della Stampa. Attualmente è il portavoce di Articolo 21, associazione fondata e presieduta da Federico Orlando, siede in Parlamento nel gruppo misto ed è componente della commissione cultura della Camera dei deputati. Non coltiva grandi sogni salvo quello di vedere unite tutte le opposizioni, politiche e sociali, non solo per mandare a casa Berlusconi, ma soprattutto per liberare l’Italia dal berlusconismo, una malattia che ha già contagiato milioni di italiani e persino chi crede di esserne immune.

Fabio Marcelli

Giurista internazionale

Nato il 15 marzo del 1956 a Roma, sono dirigente di ricerca dell’Istituto di studi giuridici internazionali del CNR, e dirigente dell’Associazione dei giuristi democratici a livello nazionale, europeo e internazionale. Ho scritto dodici libri e oltre cento articoli su temi di diritto e relazioni internazionali.

Lavoce.info

Watchdog della politica economica italiana

La crescente concentrazione di potere mediatico nel nostro Paese condiziona il confronto civile spingendo a schierarsi, a prendere posizioni estreme. Si può solo essere pro o contro. Pressoché bandite dalle TV le riflessioni, le analisi, l'informazione che vada in profondità. Vogliamo usare la nostra voce in un altro modo. Dal luglio 2002, quando è nata lavoce.info, cerchiamo di informare e di offrire uno strumento di approfondimento per chi non si accontenta del giudizio sommario e delle parole d'ordine. Una voce libera e indipendente. Informiamo e, soprattutto, proponiamo analisi indipendenti di fatti e notizie, con lo scopo di offrire un servizio utile a tutti coloro che accettano di misurarsi, senza pregiudizi, su questioni complesse. La nostra ambizione? Essere competenti nella critica, provocatori nei contenuti ed equilibrati nelle proposte. Vogliamo essere qualcosa che in Italia manca: una testata, che svolga la funzione di "watchdog", di cane da guardia, che valuti criticamente la politica economica, disinteressandosi dell'uso politico che può essere fatto di ciò che scrive. È un ruolo ambizioso ma non presuntuoso e, crediamo, importante. Soprattutto in un momento in cui ogni errore tecnico, ogni difetto di progettazione o ritardo ha costi molto elevati per il nostro paese. La redazione de lavoce.info è attualmente costituita da 32 membri “stabili” e da un grande numero di collaboratori. Il comitato di redazione, responsabile dei testi non firmati, è attualmente formato da Angelo Baglioni, Massimo Bordignon, Francesco Daveri, Michele Pellizzari e Michele Polo. I membri della redazione in aspettativa per incarichi parlamentari o di governo scrivono su temi non attinenti al loro incarico e non partecipano alle scelte redazionali. Alla vita de lavoce.info ha partecipato anche Riccardo Faini, scomparso il 20 gennaio 2007.

Guido Scorza

Docente, avvocato e giornalista

Avvocato, giornalista pubblicista, blogger at guidoscorza.it e Presidente dell’Istituto per le politiche dell’innovazione. Insegno diritto delle nuove tecnologie in diverse università italiane e scrivo, con poca fantasia, delle stesse materie su diversi giornali e periodici online e offline: L’Espresso, Wired.it, Punto Informatico, PC Magazine, Win Magazine, Office Magazine, Computer Business Review, Internet Magazine e Quale computer. Mi occupo da oltre dieci anni di politica dell’innovazione e di difendere i diritti civili in Rete convinto come sono che Internet possa e debba divenire la nuova agorà democratica del Paese che verrà.

•Ultima ora•

×