/

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Claire Bal

Ingegnere, giornalista

Valdostana, classe 1983, mi sono laureata in Ingegneria dell'autoveicolo a Torino, ma la tecnica tout-court m'andava stretta. Così ho provato a raccontarle, le macchine: grazie al Politecnico sono entrata a Quattroruote e lì sono cresciuta per quasi sette anni. Poi Automotive News Europe, e ora Ilfattoquotidiano.it, di cui gestisco la pagina Motori.

Marco Ianes

Insegnante, progettista di impianti tecnologici, ambientalista vero

Sono un docente di elettrotecnica e impianti elettrici, progettista di impianti industriali e consulente tecnico ambientale e per l’energia. Mi occupo di ambiente e sviluppo sostenibile, cercando di identificare e progettare percorsi innovativi per risparmiare energia e per migliorare l’ambiente in cui viviamo, troppo spesso abbandonato o, peggio, maltrattato. Ho la speranza che, diffondendo una giusta cultura relativa ad uno sviluppo sostenibile, il mondo possa ancora cambiare. Utopia? Forse, ma non voglio credere che non sia possibile!

Alessandra Appiano

Giornalista e scrittrice

Sono una scrittrice e giornalista. Il mio primo romanzo Amiche di salvataggio ha vinto il premio Bancarella 2003. Da allora sono usciti altri sei romanzi, tra cui Il cerchio degli amori sospesi e Solo un uomo (attualmente in vendita nell’edizione Elefanti Bestseller Garzanti). Per il mio impegno nel sociale mi è stato assegnato l’Ambrogino d’oro nel 2013.

VoceLibera

Magazine della Casa Circondariale di Busto Arsizio

Vocelibera è un giornale redatto e gestito dai detenuti della Casa Circondariale di Busto Arsizio. Nato nel 2013 come web magazine, da marzo 2015 è presente anche su carta. Una lente di ingrandimento sul sistema giudiziario e penitenziario, analizzati con lucidità, dati e numeri alla mano, da chi vive sulla propria pelle l'applicazione delle leggi. Una guida all'interno del pianeta carcere attraverso inchieste e testimonianze che descrivono ciò che funziona (poco) e ciò che dovrebbe funzionare meglio. Non solo un megafono delle ingiustizie, ma uno strumento che vuole essere utile per accendere i riflettori su argomenti importanti di cui troppo poco spesso si parla e che, a detta della Costituzione, misurano il grado di civiltà di un paese.

Vittorio Agnoletto

Medico, professore presso l'Università degli Studi di Milano

Sono medico, specializzato in medicina del lavoro. Insegno “Globalizzazione e Politiche della Salute” nel corso di laurea in Scienze Sociali della Globalizzazione all’Università degli Studi di Milano. Lavoro nelle commissioni per l’invalidità civile all’Inps. Collaboro con Libera nel settore internazionale. Sono stato fondatore e presidente nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids (LILA), per diversi anni membro della Commissione e della Consulta nazionale AIDS e della Commissione per la Lotta alle droghe della Presidenza del Consiglio. Sono membro del Consiglio Internazionale del Forum Sociale Mondiale. Da febbraio 2015 conduco a Radio Popolare la trasmissione “37 e 2” sui temi dell’handicap e dell’invalidità civile. Sono autore di varie pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e internazionali e di diversi libri tra i quali: La Società dell'AIDS – la verità su medici, politici, volontari e multinazionali durante l'emergenza (Baldini & Castoldi, 2000); Prima Persone – le nostre ragioni contro questa globalizzazione (Laterza 2003); L’eclisse della democrazia. Le verità nascoste del G8 2001 a Genova (Feltrinelli 2011) coautore con Lorenzo Guadagnucci; AIDS Lo scandalo del vaccino italiano (Feltrinelli 2012) coautore con Carlo Gnetti.

Aura Tiralongo

Semiologa specializzata in Tematiche di Genere

Sono nata a Pietrasanta (Lucca) il 28 Febbraio del 1982. Dopo il Liceo Classico ho studiato all’Università di Bologna, dove mi sono appassionata allo studio delle tematiche sociali e dei meccanismi comunicativi. Mi sono laureata in Comunicazione, muovendo nel frattempo i primi passi nel giornalismo come collaboratrice de L’Unità e pubblicando articoli per diverse testate cartacee e on line. Nel 2012 ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Semiotica, specializzandomi in Tematiche di Genere e Analisi dei Media. Il mio ambito di ricerca riguarda l’analisi degli Stereotipi e dei Pregiudizi. Più dei traguardi ringrazio i percorsi e gli spostamenti: ho studiato a Siviglia, in Olanda e ad Oxford. A Londra e per la Silicon Valley californiana ho lavorato come market researcher nel campo della Responsabilità di Impresa e della Sostenibilità. Attualmente vivo a Milano, dove mi occupo di ricerca qualitativa e copy-editing. La lezione laica più importante: “Ogni parola non imparata oggi, è un calcio in culo domani” (Don Lorenzo Milani).

Luca Ciarrocca

Giornalista e scrittore di geopolitica e macroeconomia

Sono romano, la mia famiglia viene da un paesino in provincia de L'Aquila, Santo Stefano di Sessanio, ma dal 1988 vivo a New York dove ho fatto il corrispondente per varie testate tra cui “il Giornale” e “L’Espresso”. Ho una Laurea in Giurisprudenza (tesi in Filosofia del Diritto...) e un Master in Business Administration. Nel 1999 ho lasciato il giornalismo tradizionale fondando il sito “Wall Street Italia”. Finanza, macroeconomia e geopolitica globali sono il mio pane quotidiano. Il libro che nel 2013 ho pubblicato per Chiarelettere I padroni del mondo (5 edizioni) mi serve come biglietto da visita. Critico in modo radicale il capitalismo dei superpoteri forti che decidono il destino di governi e popolazioni provocando crisi e inequaglianze sociali senza precedenti. Il mio motto? "Non smettere mai di capire".

Area pro labour

Giuristi per il lavoro

Questo blog raccoglie prevalentemente contributi di giuristi con lo scopo di fornire ai lettori informazioni sul mondo del lavoro nelle sue varie forme; è un’area di confronto volta a condividere idee, suggerimenti e spunti pratici per aiutare i lavoratori a comprendere correttamente i diritti, i doveri nonché gli strumenti di tutela, anche alla luce delle modifiche normative in atto. A cura di Tatiana Biagioni e Annalisa Rosiello - info@areaprolabour.it Avv. Tatiana Biagioni Giuslavorista, da anni impegnata nelle politiche di genere - anche nel ruolo di consigliera di parità della Provincia di Milano - mi occupo di promuovere e difendere la parità nel mondo del lavoro e nei luoghi in cui si assumono le decisioni, convinta che ciò sia essenziale alla crescita ed alla coesione del Paese e di ogni organismo collettivo. La tutela del lavoro femminile, la difesa contro tutte le discriminazioni di genere, contro le molestie, le molestie sessuali ed i licenziamenti discriminatori, rappresentano il mio quotidiano impegno professionale. Ho due figli, Livia e Jacopo. Sono fiorentina, ma vivo e lavoro a Milano. tatiana@areaprolabour.it Avv. Annalisa Rosiello Giuslavorista, ritengo che il lavoro, dopo gli affetti ed assieme all’impegno sociale e civile sia uno degli strumenti più potenti per la realizzazione dell’essere umano. Per questo ho messo al centro del mio impegno professionale il supporto legale nei riguardi delle persone che vivono condizioni di lavoro sfavorevoli e ostili (mobbing, straining, stress, discriminazioni), che non sono valorizzate, che perdono il lavoro o sono costrette a rinunciarvi. Attraverso corsi di formazione e attività divulgativa cerco di affermare e diffondere la cultura del benessere e della felicità all’interno dei luoghi di lavoro. Vivo e esercito la mia professione a Milano. annalisa@areaprolabour.it

Gianfranco Amendola

Magistrato, esperto in normativa ambientale

Nato a Roma l'8 aprile del 1942, mi sono laureato in giurisprudenza (diritto penale) con il prof. Giuliano Vassalli nel 1965 con 110 e lode. Assistente dello stesso professore, nel 1967 entravo in magistratura, con le funzioni di Pretore a Roma. Dal 1970 ho dedicato alla lotta per la tutela dell'ambiente tutta la mia attività professionale, politica e culturale. Capo di gabinetto del primo ministro per l'ambiente nel 1973, consulente della Camera e del Senato per la normativa ambientale, ho ricoperto successivamente numerosi incarichi pubblici, partecipando a tutte le vicende che hanno visto nascere ed affermarsi il diritto dell'ambiente in Italia. Attualmente sono consulente della Commissione interparlamentare di indagine sul ciclo dei rifiuti. Nell'ambito della nona sezione penale della Pretura di Roma, specializzata in "reati contro la salute pubblica", ho istruito e definito, tra il 1970 e il 1989 oltre 15.000 processi per reati relativi alla tutela dell'ambiente. Dal 1989 al 1994 sono stato parlamentare europeo, e in tale veste vice presidente della commissione per la protezione dell'ambiente, la sanità pubblica e la tutela dei consumatori. Dal settembre 1994, dopo aver rifiutato la ricandidatura, sono tornato in magistratura con le funzioni di sostituto procuratore presso la Pretura di Roma per i reati ambientali. Nel 2000 sono stato nominato Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Roma e, in tale qualità, ha coordinato la sezione ambiente di quell’ufficio. Dal 2008 sono Procuratore della Repubblica a Civitavecchia. Tra le mie inchieste più rilevanti si possono ricordare quella sull’inquinamento atmosferico del centro storico di Roma (che portò alla prima “fascia blu”); quella sulla Centrale del latte; quella sull'inquinamento acustico da motocicli modificati (circa 3000 sequestri e processi); quella - insieme ai colleghi di sezione- sugli ospedali romani; quella sulla raffineria di Roma per inquinamento marino (con sequestro del terminale di Fiumicino); quella sulla gratuità dell’accesso al mare sfociata in una disposizione nazionale circa la gratuità dell’accesso alla battigia; in campo alimentare quelle sul rispetto del peso netto, sull’obbligo di dichiarare alimenti surgelati, sul mercurio nel pesce ecc.; quelle sulla discarica di Malagrotta e su Radio Vaticana per inquinamento elettromagnetico. Ho collaborato e collaboro per i temi ambientali con diverse testate e riviste. Ho scritto una ventina di libri in tema di normativa ambientale, fra cui "In nome del popolo inquinato” (Angeli, 7 edizioni dal 1983), i cui diritti di autore ho devoluto a Legambiente. Sono stato presidente della scuola di diritto ambientale del Cervia Ambiente e della Federazione Università verdi. Ho insegnato diritto dell'ambiente in varie sedi, tra cui le università di Roma, Teramo e Siena; e sono fra i relatori, con riferimento alla normativa ambientale, dei corsi organizzati dal C.S.M. e dalla Scuola Superiore della Magistratura.

Nuovi Blogger

Giovanni Taglialavoro

Autore televisivo

Agrigentino di nascita e di spirito. Da quasi vent'anni vivo a Roma dove lavoro in Rai come autore. Ho quattro figli, due dei quali, di 6 e 3 anni, avuti a quasi 40 anni di distanza dai primi. Una paternità lunga e rinnovata che mi porta a riflettere spesso sulla condizione delle famiglie e dei genitori. Ho anche insegnato alle superiori e diretto una Tv locale siciliana a cavallo tra gli anni 80 e 90. Ho collaborato con il manifesto, L'Ora, il Giornale di Sicilia e il Corriere della Sera. Ma soprattutto ho fondato il blog collettivo suddovest.it. Da più di un decennio sono il capoprogetto del programma di Rai1 'Unomattina in Famiglia' che continua, nonostante questo, ad andare in onda, con successo.

Federico Ferrero

Imprenditore e Direttore Autoappassionati.it

Sono nato a Moncalieri (Torino) nel 1988, il giorno della festa delle donne. Dopo il Liceo Scientifico, ho studiato all’Università di Torino, dove mi sono laureato in Giurisprudenza. Nel 2007 ho fondato il web magazine Autoappassionati.it, portale specializzato nel settore automotive, di cui sono direttore. Parallelamente, in qualità di amministratore unico della Ferrero Communication, società editrice e concessionaria di pubblicità, mi occupo di marketing e comunicazione a 360 gradi. Tra hashtag e mentions mi trovate su tutti social, sempre alla ricerca di nuovi spunti editoriali digital oriented. youtube/autoappassionati

Diego Fusaro

Filosofo

Sono nato a Torino nel 1983 e insegno Storia della filosofia in Università. Mi considero allievo indipendente di Hegel e di Marx. Intellettuale dissidente e non allineato, sono al di là di destra e sinistra, convinto che occorra continuare nella lotta politica e culturale che fu di Marx e di Gramsci, in nome dell'emancipazione umana e dei diritti sociali. Resto convinto che, in ogni ambito, la via regia consista nel pensare con la propria testa, senza curarsi dell'opinione pubblica e del coro virtuoso del politicamente corretto. Tra i miei lavori più recenti: Bentornato Marx! (Bompiani, 2009), Minima mercatalia. Filosofia e capitalismo (Bompiani, 2012), Il futuro è nostro (Bompiani, Milano 2014), Antonio Gramsci. La passione di essere nel mondo (Feltrinelli, Milano 2015).

Più attivi

Beppe Giulietti

Portavoce di Articolo 21

Giuseppe Giulietti è nato a Roma il 19 ottobre 1953. Le scuole elementari le ha fatte a Napoli, le medie e il liceo classico a Venezia, l’Università invece a Roma, dove ha pensato bene di laurearsi in Lettere dedicando la tesi agli anabbatisti perché già allora provava una irresistibile attrazione per gli eretici, gli irregolari, quelli che diffidano dei dogmi e delle sante o laiche inquisizioni. Alla Rai ci è arrivato nel 1979 dopo aver vinto il primo concorso che l'azienda decise di bandire per giornalisti praticanti. Dopo un decennio trascorso nella sede del Veneto, fondò con tanti altri il gruppo di Fiesole, da qui la successiva attività sindacale nell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti della Rai, e nella Federazione della Stampa. Attualmente è il portavoce di Articolo 21, associazione fondata e presieduta da Federico Orlando, siede in Parlamento nel gruppo misto ed è componente della commissione cultura della Camera dei deputati. Non coltiva grandi sogni salvo quello di vedere unite tutte le opposizioni, politiche e sociali, non solo per mandare a casa Berlusconi, ma soprattutto per liberare l’Italia dal berlusconismo, una malattia che ha già contagiato milioni di italiani e persino chi crede di esserne immune.

Fabio Marcelli

Giurista internazionale

Nato il 15 marzo del 1956 a Roma, sono dirigente di ricerca dell’Istituto di studi giuridici internazionali del CNR, e dirigente dell’Associazione dei giuristi democratici a livello nazionale, europeo e internazionale. Ho scritto dodici libri e oltre cento articoli su temi di diritto e relazioni internazionali.

Lavoce.info

Watchdog della politica economica italiana

La crescente concentrazione di potere mediatico nel nostro Paese condiziona il confronto civile spingendo a schierarsi, a prendere posizioni estreme. Si può solo essere pro o contro. Pressoché bandite dalle TV le riflessioni, le analisi, l'informazione che vada in profondità. Vogliamo usare la nostra voce in un altro modo. Dal luglio 2002, quando è nata lavoce.info, cerchiamo di informare e di offrire uno strumento di approfondimento per chi non si accontenta del giudizio sommario e delle parole d'ordine. Una voce libera e indipendente. Informiamo e, soprattutto, proponiamo analisi indipendenti di fatti e notizie, con lo scopo di offrire un servizio utile a tutti coloro che accettano di misurarsi, senza pregiudizi, su questioni complesse. La nostra ambizione? Essere competenti nella critica, provocatori nei contenuti ed equilibrati nelle proposte. Vogliamo essere qualcosa che in Italia manca: una testata, che svolga la funzione di "watchdog", di cane da guardia, che valuti criticamente la politica economica, disinteressandosi dell'uso politico che può essere fatto di ciò che scrive. È un ruolo ambizioso ma non presuntuoso e, crediamo, importante. Soprattutto in un momento in cui ogni errore tecnico, ogni difetto di progettazione o ritardo ha costi molto elevati per il nostro paese. La redazione de lavoce.info è attualmente costituita da 32 membri “stabili” e da un grande numero di collaboratori. Il comitato di redazione, responsabile dei testi non firmati, è attualmente formato da Angelo Baglioni, Massimo Bordignon, Francesco Daveri, Michele Pellizzari e Michele Polo. I membri della redazione in aspettativa per incarichi parlamentari o di governo scrivono su temi non attinenti al loro incarico e non partecipano alle scelte redazionali. Alla vita de lavoce.info ha partecipato anche Riccardo Faini, scomparso il 20 gennaio 2007.

Guido Scorza

Docente, avvocato e giornalista

Avvocato, giornalista pubblicista, blogger at guidoscorza.it e Presidente dell’Istituto per le politiche dell’innovazione. Insegno diritto delle nuove tecnologie in diverse università italiane e scrivo, con poca fantasia, delle stesse materie su diversi giornali e periodici online e offline: L’Espresso, Wired.it, Punto Informatico, PC Magazine, Win Magazine, Office Magazine, Computer Business Review, Internet Magazine e Quale computer. Mi occupo da oltre dieci anni di politica dell’innovazione e di difendere i diritti civili in Rete convinto come sono che Internet possa e debba divenire la nuova agorà democratica del Paese che verrà.

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×