/

Top Blogger

Aureliano Verità

Giornalista freelance e Social Media Strategist

Appassionato comunicatore da anni, vivo a Roma perennemente collegato alla rete, tentando di sfruttarne al massimo le potenzialità, coniugando tecnologia e nuovi media. Sono stato ufficio stampa per diversi progetti culturali e responsabile comunicazione della Sezione Cinema del Teatro Valle Fondazione Bene Comune. Co-fondatore e CEO dal 2012 di SeeSound.it, un portale di informazione e guida all'intrattenimento, collaboro come giornalista freelance presso diverse testate come Il Fatto Quotidiano e Fanpage. La mia passione si è concretizzata in uno sbocco lavorativo, permettendomi di diventare prima Digital PR e Social Media Executive per il Gruppo Roncaglia, grazie al quale mi sono occupato di diverse campagne pubblicitarie e di comunicazione integrata per clienti come Mercedes-Benz Italia, 01 Distribution e Unieuro, poi Digital Strategist presso Brand Portal, su clienti come Enel, Eni e Tim. Ora, coniugando i due percorsi, ricopro il ruolo di Digital Strategist e Marketing Assistant presso Teodora Film, società italiana di distribuzione cinematografica e insegno Social Media Marketing presso LabForTraining, scuola di web a Roma.

Keep in touch: www.aurelianoverita.it

Mauro Sandrini

autore

Imparo, scrivo e condivido: questa è l'essenza di ogni lavoro che ho fatto in vita mia. In pratica quel che faccio ora è qui: www.maurosandrini.it/now - Cosa ho fatto in passato? Mi sono occupato di ricerca scientifica, elearning, consulenza. Ho messo in piedi due società e aiutato diverse altre a nascere. In pratica... troppe cose e i curriculum mi hanno stancato. Se proprio sei interessato scrivimi a info@maurosandrini.it ti risponderò.

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Marco Pasciuti

Giornalista

Giornalista e basta, mi pare già molto. Per il mestiere che faccio mi sforzo di chiamare le cose con il loro nome, amo Roma, penso che "siamo cibo per i vermi, ragazzi" (Peter Weir mi perdonerà per l'improvvida citazione) e sono in dubbio su cosa far scrivere sulla lapide quando non ci sarò più: punterei a un "He onored life" ma di Jack Kerouac ce n'è stato e ce ne sarà solo uno, quindi ripiegherò su un "Non hai nulla di meglio da fare che guardarmi?", che più si attaglia alla mia visione del mondo. Classe 1979, professionista dal 2006, laureato in Scienze della Comunicazione, ho lavorato a La Provincia di Latina, Leggo e scritto per Il Messaggero, il Giornale della Musica e WorkOut, inserto del Manifesto. Al FattoQuotidiano.it mi occupo di esteri, e non solo.

Dina Lauricella

Giornalista

Giornalista. Carta, radio e poi TV. Ho scritto un libro e sogno un film.

Michele Giordano

Giornalista e scrittore

Nasco a Messina nel ’51. Emigro a Genova, dove cresco. Mi laureo in architettura a Torino. Scrivo articoli sulla ricostruzione del teatro Carlo Felice e conduco una battaglia insieme con Bruno Zevi dalle pagine del Corriere Mercantile che mi assume. Passo a La Notte e poi sono assunto come inviato alla Mondadori. Mi prepensiono nel 2010 e faccio (e continuo a fare ) il direttore di Nocturno, mensile cult di cinema. Nel frattempo scrivo, con Andrea Di Quarto, Moana e le altre, vent’anni di cinema porno in Italia, per Gremese. Cerco di studiare seriamente l’hard (mia passione sin dai tempi della mia onanistica adolescenza). Intanto pubblico, ancora per Gremese, La commedia erotica italiana, e poi Giganti buoni, il mito dell’uomo forte nel cinema italiano: da Ercole a Piedone. Tralascio una decina di volumi di architettura pubblicati qua e là. Scrivo di architettura su L’Arca dal 1986. Ultima fatica degna di nota, Pornovocazioni, per Golena, uno spaccato comico-tragico-sociale sugli aspiranti pornostar.

Giuseppina La Face

Musicologa

Sono musicologa e violinista. Professore ordinario di Pedagogia musicale nell’Università di Bologna, dove dirigo il Dipartimento delle Arti. Sono direttore di due riviste musicologiche, che pubblicano in cinque lingue: “Il Saggiatore musicale” (Leo S. Olschki, 1994 sgg.) e “Musica Docta” (online, 2011 sgg.). Esercito la critica musicale per “Amadeus”, tengo la rubrica dei libri su “VeneziaMusica”, collaboro al “Quotidiano Nazionale”. Nell’associazione “Il Saggiatore musicale” coordino il “SagGEM” (Gruppo per l’Educazione musicale); nella International Musicological Society ho costituito lo Study Group su “Transmission of Knowledge as a Primary Aim in Music Education”. Ho pubblicato studi sulla Pedagogia e Didattica della musica, la poesia italiana per musica, Bussotti, Händel, la liederistica tedesca.

Marco Mogetta

Libraio

Romano, classe 1978. Laureato al DAMS, specializzato in soggetto e sceneggiatura, cerco con alterne fortune la mia strada tra cinema, giornalismo, fumetti e cartoni animati. Poi trovo l’indipendenza divenendo socio della libreria Tra le righe, metto su famiglia e scrivo un romanzo da sfoggiare alla prima buona occasione. Oggi cerco di fare la differenza consigliando cosa leggere alle persone che si fidano del mio gusto. Sogno un mondo in cui la gente creda che ho coperto il prezzo quando faccio un pacchetto, e di girare un film di fantascienza senza effetti speciali.

Diego Pretini

Giornalista

Il primo articolo su un giornale a 16 anni. Argomenti: di ogni, tranne l'economia. Medicina: il mare (anche nel senso di lungomare), la neve (nel senso di sci). Radio: M2O e Radio24. Spotify: frittatone, di tutto, De Gregori, la dance trash, Coldplay, Daft Punk, la lirica pop, la house (meglio se deep), Chopin, Beethoven. Tv: tra abbastanza e tanta. Sport: quelli minori.

Gaetano Pascale

Presidente Slow Food Italia

Sono nato il 24 settembre 1968 a Telese Terme e vivo a Guardia Sanframondi, un borgo della provincia di Benevento, sposato e papà di due figli. Nel 1994 mi sono laureato in Scienze Agrarie, indirizzo Tecnico-economico, e dopo un anno ho cominciato a svolgere la professione di agronomo. A 28 anni sono entrato nella galassia di Slow Food, convinto che il cibo sia un buon motivo per riflettere su gran parte delle vicende che la vita ci propone. Agricoltura e cibo riempiono perciò le mie giornate feriali e spesso anche quelle festive, in pillole invece coltivo le mie altre passioni: sport, libri, montagna, musica anni ’70 e cinema.

Adriano Ercolani

Scrittore e critico letterario

Sono nato a Roma il 15 giugno 1979. Appena ventenne, ho avuto il piacere di collaborare con Giovanni Casoli nell'antologia Novecento Letterario Italiano e Europeo. Nel mio percorso di ricerca onnivoro e febbrile credo d'aver tralasciato ben poco: dalla letteratura alla musica classica e contemporanea, dal cinema ai fumetti, dalla gastronomia alla filosofia orientale. Essendo romano di più generazioni, sono fiero sostenitore laziale. Se dovessi stilare una gerarchia di passioni umane probabilmente azzarderei: Dante, Mozart, William Blake, Bob Dylan, Carmelo Bene (before it was cool), Andrej Tarkovskij e la carbonara. Sono vicepresidente dell'associazione di volontariato InnerPeace, che diffonde gratuitamente la meditazione, come messaggio di pace, nelle scuole e nei campi profughi di tutto il mondo. Nel mio blog spezzandolemanettedellamente riverso furiosamente più di vent'anni di ricerca intellettuale e spirituale. Tra le mie collaborazioni: Linkiesta, Repubblica, Repubblica-XL, Fumettologica, Minima&moralia e ora ilfattoquotidiano.it.

Viviana Correddu

Scrittrice

Classe 1980. Genova. Ho 21 anni durante il G8, e mi perdo drammaticamente Bowie, Mick Jagger, Lou Reed e Vasco nei loro anni migliori; mi perdo le lotte operaie, e l’aria di cambiamento che tanto avrei voluto respirare e di cui non resta niente. In cambio, osservo la banalità degli anni 2000 e la sua assenza di ideali. Quasi laureata in filosofia e scrittrice di poesie, inevitabilmente arrivo a fare uso di droghe pesanti per sette anni, e nel 2007 entro nella comunità di Don Gallo come tossicodipendente. Don Gallo. Maestro, padre, e spartiacque della mia vita. Divento mamma, e poi..il Gallo ci lascia; scrivo un libro per lui e non su di lui e lo intitolo Il Gallo siamo noi (ed. Chiarelettere, prefazione Vasco Rossi). Ora non mi fermo più. Scrivo, scrivo e scrivo. Scrivo per passione, e per non sfiorire.

Nuovi Blogger

Guido Rampoldi

Giornalista

Per una ventina d’anni ho girato il mondo come inviato speciale, lo scopo per il quale avevo deciso di fare il giornalista. Dai miei viaggi ho tratto una collezione di paesaggi, un libro sullo sterminio e due romanzi. La guerra di Bosnia è stata la mia linea d’ombra. Una reazione allergica al sistema dell’informazione italiana mi ha tenuto per anni lontano dai giornali. Tento di guarire scrivendo per il Fatto.

Mattia Bianchini

Ingegnere con l'amore per il cinema

Sono nato a Terni nel 1989. Ho avuto una formazione prettamente scientifica finché non ho incontrato il cinema e me ne sono perdutamente innamorato. Ho mosso qualche piccolo passo in questo mondo e nel cassetto è rinchiuso il sogno di poter diventare un regista. Da qualche anno collaboro con un fotografo professionista.

Enrico Alagna

Medico

Classe 1987. Siciliano. Medico, Volontario Umanitario con la passione della Scrittura. Ricopro mansioni di ordine sanitario presso centri siciliani di prima accoglienza per immigrati. Coltivo la passione della fotografia d'inchiesta collaborando con redazioni locali della Provincia di Trapani, mia provincia d’origine, e di Palermo, zoccoli duri di sistemi clientelari e di lobby ben radicate nel territorio. Porto avanti con passione l’attivismo politico e da qui inizia la mia battaglia per contribuire allo sviluppo di una sanità “sana”, una “sanità orizzontale” in cui i pazienti, gli operatori e le Istituzioni preposte si pongano sullo stesso piano, ognuno nel proprio ruolo, in modo da abbattere la concezione di “sanità verticale” in cui sopra sta chi può, Istituzioni, primari di nomina politica, medici, infermieri ecc. e sotto chi deve, i pazienti. “Solo chi è così folle da pensare di cambiare il mondo lo cambia davvero” (M. Gandhi)

Più attivi

Beppe Giulietti

Giornalista

Giuseppe Giulietti è nato a Roma il 19 ottobre 1953. Le scuole elementari le ha fatte a Napoli, le medie e il liceo classico a Venezia, l’Università invece a Roma, dove ha pensato bene di laurearsi in Lettere dedicando la tesi agli anabbatisti perché già allora provava una irresistibile attrazione per gli eretici, gli irregolari, quelli che diffidano dei dogmi e delle sante o laiche inquisizioni. Alla Rai ci è arrivato nel 1979 dopo aver vinto il primo concorso che l'azienda decise di bandire per giornalisti praticanti. Dopo un decennio trascorso nella sede del Veneto, fondò con tanti altri il gruppo di Fiesole, da qui la successiva attività sindacale nell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti della Rai, e nella Federazione della Stampa. Attualmente è il portavoce di Articolo 21, associazione fondata e presieduta da Federico Orlando, siede in Parlamento nel gruppo misto ed è componente della commissione cultura della Camera dei deputati. Non coltiva grandi sogni salvo quello di vedere unite tutte le opposizioni, politiche e sociali, non solo per mandare a casa Berlusconi, ma soprattutto per liberare l’Italia dal berlusconismo, una malattia che ha già contagiato milioni di italiani e persino chi crede di esserne immune.

Fabio Marcelli

Giurista internazionale

Nato il 15 marzo del 1956 a Roma, sono dirigente di ricerca dell’Istituto di studi giuridici internazionali del CNR, e dirigente dell’Associazione dei giuristi democratici a livello nazionale, europeo e internazionale. Ho scritto dodici libri e oltre cento articoli su temi di diritto e relazioni internazionali.

Lavoce.info

Watchdog della politica economica italiana

La crescente concentrazione di potere mediatico nel nostro Paese condiziona il confronto civile spingendo a schierarsi, a prendere posizioni estreme. Si può solo essere pro o contro. Pressoché bandite dalle TV le riflessioni, le analisi, l'informazione che vada in profondità. Vogliamo usare la nostra voce in un altro modo. Dal luglio 2002, quando è nata lavoce.info, cerchiamo di informare e di offrire uno strumento di approfondimento per chi non si accontenta del giudizio sommario e delle parole d'ordine. Una voce libera e indipendente. Informiamo e, soprattutto, proponiamo analisi indipendenti di fatti e notizie, con lo scopo di offrire un servizio utile a tutti coloro che accettano di misurarsi, senza pregiudizi, su questioni complesse. La nostra ambizione? Essere competenti nella critica, provocatori nei contenuti ed equilibrati nelle proposte. Vogliamo essere qualcosa che in Italia manca: una testata, che svolga la funzione di "watchdog", di cane da guardia, che valuti criticamente la politica economica, disinteressandosi dell'uso politico che può essere fatto di ciò che scrive. È un ruolo ambizioso ma non presuntuoso e, crediamo, importante. Soprattutto in un momento in cui ogni errore tecnico, ogni difetto di progettazione o ritardo ha costi molto elevati per il nostro paese. La redazione de lavoce.info è attualmente costituita da 32 membri “stabili” e da un grande numero di collaboratori. Il comitato di redazione, responsabile dei testi non firmati, è attualmente formato da Angelo Baglioni, Massimo Bordignon, Francesco Daveri, Michele Pellizzari e Michele Polo. I membri della redazione in aspettativa per incarichi parlamentari o di governo scrivono su temi non attinenti al loro incarico e non partecipano alle scelte redazionali. Alla vita de lavoce.info ha partecipato anche Riccardo Faini, scomparso il 20 gennaio 2007.

Guido Scorza

Docente, avvocato e giornalista

Avvocato, giornalista pubblicista, blogger at guidoscorza.it e Presidente dell’Istituto per le politiche dell’innovazione. Insegno diritto delle nuove tecnologie in diverse università italiane e scrivo, con poca fantasia, delle stesse materie su diversi giornali e periodici online e offline: L’Espresso, Wired.it, Punto Informatico, PC Magazine, Win Magazine, Office Magazine, Computer Business Review, Internet Magazine e Quale computer. Mi occupo da oltre dieci anni di politica dell’innovazione e di difendere i diritti civili in Rete convinto come sono che Internet possa e debba divenire la nuova agorà democratica del Paese che verrà.

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×