“Il 14 settembre la scuola riapre e riapre per tutti, voglio assolutamente rassicurare le famiglie e il personale scolastico: la data è questa e non ci sono più dubbi. Dal primo settembre invece ci saranno eventuali recuperi per chi ha avuto difficoltà”. Così la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, a Torino per un tavolo tecnico sulla scuola. L’esponente del Movimento 5 stelle ha risposto anche alle perplessità dei sindacati: “Mancano gli insegnanti? Abbiamo ancora le graduatorie e sono stata l’ideatrice della call veloce che permetterà di trasferirsi da una regione all’altra. In più c’è il concorso straordinario. Ai sindacati ho detto di fare tutti i tavoli che vogliono, siamo qui per collaborare e trovare delle soluzioni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rientro a scuola, ecco il software che aiuta i presidi a calcolare gli spazi e a gestire i flussi. “Così si affrontano i rischi in anticipo”

next
Articolo Successivo

Scuola, il rientro in sicurezza per me è irrealizzabile: illudersi porterà al ‘tutti contro tutti’

next