“Sono molto preoccupata, esco il meno possibile, temo che non ci dicano tutta la verità”, dichiara una madre dietro la mascherina d’ordinanza che forse tanto utile non è. “È giusto usare adeguate precauzioni, ma trovo eccessivo questo allarmismo dei media”, le risponde un anziano signore. Nel centro di Milano abbiamo ascoltato le reazioni dei passanti alla grande emergenza sanitaria del Coronavirus. “Temo più la paura della gente che il virus“, spiega un ragazzo. “Qualcosa è andato storto, si doveva prevenire in modo più efficace”, afferma una giovane donna. Le misure previste dalle autorità non trovano tutti favorevoli, “perché rischiano di bloccare la città”. Ma la nota prevalente è di cauta preoccupazione: “La questione è grave, ma si può superare evitando di scadere nella psicosi collettiva, la mia vita procede come prima”, dichiarano in molti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, diretta – In Italia 650 casi: 45 guariti, 248 ricoverati e tre nuove vittime. L’Oms promuove l’Italia: “Misure risolute e veloci”

next