È stata vandalizzata a Napoli l’installazione Wolves coming dell’artista cinese Liu Rouwang che con i suoi lupi di ferro aveva catalizzato l’attenzione di numerosi turisti delle feste di fine anno in Piazza del Municipio. Agendo probabilmente di notte, sconosciuti hanno spostato o ruotato le pesanti sculture di metallo modificando e danneggiando il senso dell’opera. Alcuni lupi – l’intera installazione è composta da un centinaio di pezzi, ognuno del peso di circa trecento chili e che puntavano tutti al centro della scena “assediando” un cacciatore – sono stati girati dal lato opposto, messi in fila o avvicinati tra loro. Il muso di uno dei lupi è stato imbrattato con vernice rossa.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regeni, la fiaccolata a Fiumicello 4 anni dopo l’omicidio: migliaia di persone in corteo. Fico: “2020 anno della verità, lo Stato ci crede”

next
Articolo Successivo

“Qui vive un antifascista”, il cartello di Sala sulla sua porta di casa: la risposta del sindaco di Milano alla scritta antisemita di Cuneo

next