di George Romero (1983)

Va bene è roba da nerd, ma questo film horror ad episodi ce lo riguarderemmo all’infinito. Un prologo, cinque capitoli (quattro nelle versioni dell’epoca), e un epilogo, l’omaggio ai fumetti EC Comics diretto e sceneggiato dal re degli zombie in compagnia di King è un gioiello indimenticabile di horror macabro e allo stesso tempo ironico. Svettano gli episodi con il vecchio misofobo signor Pratt che combatte gli scarafaggi nel suo appartamento ma dopo un blackout impazzisce, muore e dal suo corpo esplodono scarafaggi; e quello con Leslie Nielsen, sadico marito cornuto, che punisce l’amante Ted Danson seppellendolo in spiaggia ma lasciandogli solo la testa fuori in modo che la marea montante lo faccia affogare lentamente. King è protagonista del secondo episodio che all’epoca in versione italiana venne tagliato. Diffidare dei sequel. Zio Tibia rules.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Film in uscita, da I figli del fiume gialle a Tutti pazzi a Tel Aviv e poi Red Joan e Pet Sematary

prev
Articolo Successivo

Bangla, ecco perché ci siamo innamorati di questo film (e c’entra anche un po’ Woody Allen)

next