Uno stand di “quattro metri per due”, in un angolo, rimosso nella notte. Un operaio ha raccontato di aver ricevuto la telefonata dopo la revoca dell’allestimento di Altaforte, la casa editrice di Francesco Polacchi vicina a Casapound, con l’istruzione di rimuovere bancone e copertura. Polacchi, attraverso un post su Facebook, ha annunciato di voler essere presente al Salone del Libro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, nuovo blitz contro il clan Casamonica: arrestate 22 persone, giro d’affari da oltre 100mila euro al mese

next