Migranti – Il tema delle migrazioni e dei profughi è sempre presente al Festivaletteratura e, anche quest’anno, non mancheranno autori che ne parleranno. Il giornalista spagnolo Guillermo Abril e il fotografo Carlos Spottorno partiranno dal loro reportage sull’immigrazione realizzato per El Pais che è diventato un libro, La crepa, “lungo” tre anni e 25mila foto. Un viaggio, quello realizzato dal giornalista e dal fotografo, che ha toccato i punti nevralgici delle migrazioni: il Mediterraneo, i Balcani, l’Ungheria e l’Ucraina. E nel reportage c’è tutto: l’accoglienza, il razzismo, la fuga, la disperazione e anche la speranza. E di rifugiati parlerà il giornalista Agus Morales (Non siamo rifugiati) che nei posti di frontiera, nei centri d’accoglienza e nei porti d’imbarco c’è stato per davvero.

INDIETRO

Festival della Letteratura di Mantova 2018, ecco i 10 appuntamenti da non perdere

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Angelo Vassallo, Pollica ricorda il sindaco pescatore. E chiede verità sul suo assassinio

next
Articolo Successivo

Visitazione di Pontormo, l’arte italiana in tour Usa. Ma prestare un’opera è sempre un rischio

next