Una virata decisa verso gli appuntamenti letterari dedicati ai più giovani, che quest’anno potranno contare su un luogo tutto per loro (la Casa del Mantegna), senza dimenticare la vocazione sperimentale e gli approfondimenti sui grandi temi d’attualità: dall’economia alle migrazioni, passando per focus letterari sulla città di Praga, le smart city, l’ecologia, l’ambiente, i gialli e la letteratura nel senso più ampio del termine. A grandi linee sono questi i tratti fondamentali della ventiduesima edizione del Festivaletteratura di Mantova, in programma dal 5 al 9 settembre e aperta con una sorta di evento in anteprima lo scorso sabato 1° settembre, quando al teatro Sociale di Mantova è arrivato l’ex presidente uruguaiano Pepe Mujica a parlare del suo libro Una pecora nera a potere.

Come sempre, la “carne al fuoco” è tantissima come dimostrano gli oltre 300 eventi in programma, 204 dei quali a pagamento. Un oceano letterario nel quale si rischia di naufragare. Per questo, insieme ad Alessandro Della Casa, responsabile della segreteria organizzativa del Festivaletteratura, abbiamo cercato di realizzare una sorta di mappa con una decina di ‘approdi sicuri’. Ecco la nostra top ten ⇒

Festival della Letteratura di Mantova 2018, ecco i 10 appuntamenti da non perdere

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Angelo Vassallo, Pollica ricorda il sindaco pescatore. E chiede verità sul suo assassinio

prev
Articolo Successivo

Visitazione di Pontormo, l’arte italiana in tour Usa. Ma prestare un’opera è sempre un rischio

next