Esteri pt.1- Ma al festival si utilizzerà la letteratura anche per gettare uno sguardo su altri mondi, dove il termine altro non ha solo connotazioni geografiche. Mondi pieni di contraddizioni. Come gli Stati Uniti dove il tema delle armi e della facilità con cui si possono acquistare è sempre attuale. A parlarne a Mantova ci sarà Gary Younge, giornalista inglese del Guardian, che nel suo ultimo libro Un altro giorno di morte in America, ha raccolto le testimonianze su dieci giovani vittime delle armi da fuoco in un giorno qualsiasi negli Stati Uniti. Younge ha ricostruito le loro storie riproponendo drammaticamente un tema scomodo anche per molti presidenti.

Di un’altra America tratterà Tom Drury, scrittore originario dell’Iowa e attualmente docente all’Università di Lipsia, in Germania. Nelle pagine dei suoi libri – da La fine dei vandalismi che ha originato la trilogia di Grouse County ai più recenti A caccia nei sogni e Pacifico – scorrono le storie della provincia americana incarnate dai membri della famiglia Darling che si muove sullo sfondo di un immaginario Midwest.

INDIETRO

Festival della Letteratura di Mantova 2018, ecco i 10 appuntamenti da non perdere

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Angelo Vassallo, Pollica ricorda il sindaco pescatore. E chiede verità sul suo assassinio

next
Articolo Successivo

Visitazione di Pontormo, l’arte italiana in tour Usa. Ma prestare un’opera è sempre un rischio

next