Picco e riduzione delle emissioni di gas serra
L’articolo 4 riguarda le emissioni di gas a effetto serra, e prevede che “il picco dovrà essere raggiunto il più rapidamente possibile”. Una volta raggiunto il picco, inizieranno riduzioni continue fino a trovare un equilibrio tra emissioni e tagli per la seconda metà del secolo. Principalmente si tratta di emissioni di anidride carbonica, dovuta in larga parte all’utilizzo di energie fossili, e metano. Come concessione alle pressioni dei grandi gruppi dell’industria petrolifera, non viene previsto un limite temporale esplicito: si dice solamente che «le emissioni dovranno quindi diminuire rapidamente per arrivare nella seconda metà del secolo a un equilibrio tra le emissioni e il loro assorbimento» e che i Paesi in via di sviluppo vi arriveranno più tardi.

INDIETRO

Clima, in sei punti gli Accordi di Parigi, che Donald Trump vuole rompere

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Copenaghen, la Sirenetta dipinta di rosso contro la caccia alle balene pilota

next
Articolo Successivo

Consumo di suolo, quanto costa ai cittadini?

next