“Caporale, caporalato”. Non è un caso infatti che per indicare questo fenomeno criminali si utilizzino parole del gergo militare. “Mai come in questi tempi, con una guerra alle porte di casa nostra , quei vocaboli richiamano immagini di distruzione; di intruppamento in schiere che devono soltanto obbedire ciecamente, stupidamente. Anche il grande comico Totò, quando voleva irridere un prototipo subumano, chiedeva: ‘Siamo uomini o caporali””, scrive Paolo Butturini, segretario di A mano Disarmata per parlare della graphic novel.

Le conclusioni del forum sono affidate a Luigi Ciotti, presidente di Libera.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palermo, blitz antimafia contro i mandamenti Ciaculli e Brancaccio: 31 arresti tra Sicilia, Reggio Calabria, Alessandria e Genova

next