Cosa Nostra - 12 Maggio 2020

Mafia, operazione “mani in pasta” in 9 regioni: 91 arresti. “Usura, intestazioni e nuovi adepti: clan pronti a sfruttare l’emergenza Covid”

Il blitz, coordinato dalla Dda di Palermo guidata da Francesco Lo Voi, ha colpito i clan dell’Acquasanta e dell’Arenella. In manette sono finiti esponenti di storiche famiglie mafiose palermitane come quelle dei Ferrante e dei Fontana. Il gip: "Con il lockdown forme di soccorso mafioso prodromiche al reclutamento di nuovi adepti. Carenza di liquidità delle aziende occasione per usura, riciclaggio ed estorsione". I business del clan: dalla droga ai cantieri navali, dagli orologi ai cavalli. Gli inquirenti: “Delocalizzazione degli affari a Milano”

Di F. Q.