L’alleanza tra centrosinistra e Movimento 5 stelle vincente sia a Napoli che a Bologna. A poco più di due settimane dal voto, gli ultimi sondaggi sulle prossime elezioni comunali premiano Gaetano Manfredi e Matteo Lepore, con quest’ultimo accreditato di un’ampia vittoria già al primo turno. A Napoli la rilevazione di Ipsos per il Corriere della Sera stima l’ex ministro al 45,5%, con un vantaggio largo sul candidato del centrodestra Catello Maresca, fermo al 29,5%. Il M5s è primo partito con il 18,6% delle preferenze, seguito dal Pd al 17,4%. A Bologna il sondaggio You-Trend per il gruppo Gedi vede invece Lepore addirittura doppiare il civico sostenuto dal centrodestra, Fabio Battistini: 60,1% di preferenze contro 32,5%.

Secondo i sondaggi, quindi, nelle due città gli elettori premieranno l’alleanza giallorossa. Per Manfredi sarà difficile arrivare alla vittoria al primo turno, anche se il sondaggio Ipsos è stato concluso quando ancora non era nota la sentenza del Tar che ha escluso la lista della Lega e due civiche a sostegno di Maresca. Allo stesso tempo, un elettore su quattro (24%) è ancora indeciso sul voto al candidato sindaco. Manfredi però, secondo la rilevazione, può essere tranquillo in vista del secondo turno. Sia gli elettori di Antonio Bassolino (l’ex sindaco ed ex presidente della regione è stimato all’11%) che di Alessandra Clemente (l’ex assessore di de Magistris è a sua volta accreditata di un 11%) dichiarano in larga parte che voteranno Manfredi a un eventuale ballottaggio.

A Bologna invece il secondo turno sembra ad oggi un ipotesi remota. You-Trend prevede una vittoria schiacciante di Lepore, già assessore alla Cultura e al Turismo, persino meglio del 57,4% ottenuto da Sergio Cofferati. Anche in questo caso un successo dell’alleanza M5s-Pd, anche se qui i democratici superano il 40%, mentre i pentastellati sono fermi all’8,1%. Voti comunque determinanti per garantire la vittoria al primo turno. Anche se potrebbero fare meglio Coalizione Civica, la lista promossa anche da Elly Schlein, e la civica sponsorizzata dalla renziana Isabella Conti: entrambe punta a sfondare il 10%. Nel centrodestra invece la competizione è più che altro interna: Fratelli D’Italia è stimata all’11,9% e si avvicina alla Lega, che ancora mantiene un 16,3%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Comunali Roma, con Michetti c’è la soubrette già imputata (e poi assolta) per i massaggi a Bertolaso nell’inchiesta sugli appalti del G8

next
Articolo Successivo

Elezioni Napoli, la Lega ufficialmente fuori: il Consiglio di Stato conferma l’esclusione

next