Sono stati bloccati e denunciati dalla Polizia i 14 giovani facenti parte della “Anundo gang’s“, nome dato al loro gruppo Whatsapp. Una baby gang a tutti gli effetti, composta da una trentina di ragazzi tutti molto giovani, radicata nella zona di viale Marconi con l’obiettivo di imporre il proprio dominio sui coetanei del quartiere e di prendere possesso del territorio attraverso violenze, aggressioni, atti intimidatori e rapine. Cinque al momento le vittime accertate all’esito delle indagini: un commerciante rapinato di 2500 euro, un ragazzo picchiato per aver discusso con loro e un cittadino indiano malmenato perché sedutosi in una panchina nel loro territorio ed infine 3 ragazze minorenni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini anti-Covid, il monitoraggio Gimbe: “Tra gli over 60 non aumentano le prime dosi, persistente esitazione in quella fascia d’età”

next
Articolo Successivo

Caso bus Azzurri, così i campioni d’Europa hanno potuto sfilare per Roma

next