Inseguito, spinto a terra e preso a calci. Il video dell’aggressione, forse di natura omofoba, è stato postato sui social e rilanciato dal consigliere regionale campano di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli. L’episodio è accaduto nella periferia di Torre del Greco, in provincia di Napoli. “Abbiamo provveduto a girare le immagini alle forze dell’ordine – ha commentato il consigliere regionale – affinché procedano all’identificazione dei due vigliacchi, perché siano denunciati. Episodi del genere sono inaccettabili, sanno di prevaricazione e pregiudizi intollerabili. Niente può giustificare l’esercizio della violenza e della prepotenza, nessuno può decidere deliberatamente di agire a scopo intimidatorio contro altri”. La polizia sta indagando per ricostruire l’esatta dinamica e risalire all’identità dei protagonisti. Secondo le prime ricostruzioni, la vittima è una persona transessuale della zona. In particolare, gli agenti guidati dal primo dirigente Antonietta Andria stanno valutando le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza dell’area dove si è verificata l’aggressione con spintoni e calci, avvenuta a ridosso delle saracinesche abbassate dell’ufficio postale del quartiere Leopardi. Le forze dell’ordine inoltre stanno indagano su possibili altri episodi di bullismo che avrebbe visto coinvolta la giovane vittima in passato

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, volontari della Brigata offrono tamponi gratuiti nelle periferie: “Test a chi è escluso dalla sanità. Regione non si occupa di prevenzione”

next
Articolo Successivo

Covid, da lunedì 17 regioni “gialle” ma scattano le prime zone rosse locali per i focolai legati alle varianti. E Speranza chiede “prudenza”

next