Dopo la tregua di ieri, una nuova forte mareggiata sta spazzando il litorale romano, già da tempo alle prese con l’erosione. Problemi dovuti anche al vento: nella notte alcune cabine dello stabilimento “Vecchia Pineta”, a Ostia, sono state divelte, finendo sulla carreggiata del lungomare Lutazio Catulo. Il tratto tra il canale dei Pescatori e lo stabilimento è stato temporaneamente chiuso. Occhi puntati anche a Fregene per la mareggiata. Solo ieri l’associazione Balnearia litorale romano aveva lanciato un nuovo allarme per l’aggravamento dell’erosione sulla costa, sferzata dalle mareggiate dello scorso weekend.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Parlare nel silenzio, nascita di un manifesto”: esce il docufilm per superare la strage di Corinaldo a 2 anni dalla tragedia. Il trailer

next
Articolo Successivo

Milano, il “panettone sospeso” per chi non può comprarlo: “Una carezza per chi è in difficoltà”

next