A questo qui, gli spariamo“. I carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Agrigento hanno fermato sette persone indagate per associazione mafiosa e concorso esterno in associazione mafiosa. Nel video, una parte delle intercettazioni ambientali tra le persone fermate, che ha permesso agli inquirenti di ricostruire assetti e gerarchie della famiglia mafiosa di Licata. Nel corso delle indagine sono state scoperte infiltrazioni nelle attività imprenditoriali.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Ndrangheta, 368 kg di cocaina in veliero dalla Colombia a Genova: così agenti Dea sotto copertura hanno incastrato i narcos calabresi

prev
Articolo Successivo

Reggio Calabria, gli arrestati esultano per l’elezione del consigliere di FdI: “Abbiamo vinto”

next