A questo qui, gli spariamo“. I carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Agrigento hanno fermato sette persone indagate per associazione mafiosa e concorso esterno in associazione mafiosa. Nel video, una parte delle intercettazioni ambientali tra le persone fermate, che ha permesso agli inquirenti di ricostruire assetti e gerarchie della famiglia mafiosa di Licata. Nel corso delle indagine sono state scoperte infiltrazioni nelle attività imprenditoriali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Ndrangheta, 368 kg di cocaina in veliero dalla Colombia a Genova: così agenti Dea sotto copertura hanno incastrato i narcos calabresi

next
Articolo Successivo

Reggio Calabria, gli arrestati esultano per l’elezione del consigliere di FdI: “Abbiamo vinto”

next