“Ho sentito il presidente del Consiglio. Ribadisco che la lealtà della Lega al contratto e al governo non è mai stata in discussione”. Così Matteo Salvini durante la conferenza stampa indetta la mattina dopo il voto. Il vicepremier si toglie qualche sassolino dalla scarpa e se la prende con chi ha fatto “polemica gratuita” e aggiunge: “Sorrido pensando alle dotte analisi sulla crisi (della lega, ndr) al nord. Sorrido, sorrido, sorrido e vado avanti”. E ribadisce: “La somma dei due partiti al governo supera il 50%, è un unicum a livello continentale”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Europee 2019, oltre 2 milioni di voti per Salvini. 557mila per Berlusconi. A Milano il leader leghista battuto da Pisapia (Pd)

prev
Articolo Successivo

Meglio un governo politico di destra che uno tecnico a guida Draghi

next