Fondamentali per l’impollinazione e legate agli spazi aperti di prati, pascoli e praterie, molte specie di farfalle diurne sono oggi considerate a rischio estinzione. Su un totale di 288 specie autoctone, inserite nella Lista Rossa, la lista sulle specie minacciate redatta ogni anno dall’Unione internazionale per la Conservazione, il 13% di quelle italiane viene classificato a rischio estinzione. Molte di queste vivono ormai in aree delimitate e diminuiscono ogni anno di più. Tra i vari fattori legati all’estinzione di farfalle ci sono sia la riforestazione naturale, conseguenza dell’abbandono delle aree rurali, sia l’intensificazione dell’agricoltura.