1966 – Caterina Caselli

Da qualche anno, la canzone che vince e quella (o quelle) che si impongono non coincidono più. Qui vincono Modugno e la Cinquetti, si impone Caterina Casco d’Oro Caselli con la sfacciata, esuberante Nessuno mi può giudicare. Viene eliminato a sorpresa e tra mille polemiche, ma trionfa nelle vendite, Adriano Celentano con Il ragazzo della via Gluck. Eliminato anche l’esordiente Lucio Dalla (Pafff… bum) con gli Yardbirds: Mike Bongiorno li presenta come “I Gallinacci”, nella band anzi nel “complesso” per usare la terminologia dell’epoca suonano Jeff Beck ed Eric Clapton. Scarta ta infine l’Equipe 84 (Un giorno tu mi cercherai) in accoppiata con gli inglesi Renegades, che dopo aver tentato la fortuna in Finlandia piantano le tende in Italia.

https://www.youtube.com/watch?v=OQxbHsFeCOs

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2019, tutte le polemiche di questa edizione: dai New Trolls con la canzone sovranista alla canzone di Guccini esclusa…

next
Articolo Successivo

Sanremo 2019, l’anno di Claudio Bisio: il conduttore “simpatico umorista” sul palco dell’Ariston. S’intenderà con “l’altro Claudio”?

next